“Dovete ringraziare me se…” La vergognosa sciacallata di Monti dopo la morte di Sergio Marchionne

C’è Mario Monti dietro il miracolo di Sergio Marchionne alla Fiat Chrysler. Parola di professore, ovviamente. L’ex premier, intervistato dalla Stampa, ricorda a modo suo l’ex Ceo di Fca, sottolineando i propri meriti nell’aver convinto Marchionne e John Elkann a investire in Italia. Insomma, nel giorno in cui si celebra il genio del manager, Monti non vuol far dimenticare …

Leggi tutto

“Sergio Marchionne sapeva del cancro da mesi, ma…” Il lungo silenzio, il tragico mistero e quella telefonata per designare il successore che Elkann ha tradito

Altre informazioni, non confermate, sulla morte di Sergio Marchionne arrivano ancora una volta da Dagospia, il primo sito a rilanciare l’indiscrezione relativa al tumore ai polmoni (possibile, probabile, ma anche questa mai confermata ufficialmente). In un “Dagoreport”, si legge che “Marchionne lo sapeva da qualche mese“. Si parla proprio del cancro ai polmoni, “il primo …

Leggi tutto

Salvini come Satana, l’aberrante copertina di “Famiglia Cristiana”: lo schifo dei Vescovi italiani non ha davvero limiti

Ci mancava Famiglia Cristiana contro Matteo Salvini. Dopo Avvenire, i vescovi e preti “assortiti”, anche il settimanale del gruppo editoriale San Paolo scende in campo contro il ministro dell’Interno. Nulla di male, per carità. Lascia però dei dubbi la prima pagina, davvero forte, riservata al leghista. Sotto a una sua foto, infatti, campeggia la scritta: …

Leggi tutto

Blocca l’aereo per evitare che parta con il clandestino espulso: fino a dove arriva l’ignoranza delle ‘magliette rosse’

Svezia, studentessa blocca volo con diretta Fb per evitare il rimpatrio di un richiedente asilo Elin Ersson, studentessa svedese e attivista per i diritti umani, ha impedito il rimpatrio di un richiedente asilo afghano di 52 anni, bloccando nell’aeroporto di Göteborg l’aereo sul quale l’uomo era stato imbarcato per essere rimpatriato in …

Leggi tutto

Il manganello? Vuoi vedere che il gorilla lo usava anche con lui? Macron nella bufera, cosa è stato costretto a fare

“Non è il mio amante“. La tragicommedia di Emmanuel Macron in poche parole: il presidente francese è stato costretto a difendersi così, davanti ai suoi collaboratori, al suo partito e agli elettori, dalle maliziosi voci che lo volevano legato in qualche misterioso modo alla sua guardia del corpo, Alexandre Benalla. Il muscolare bodyguard è finito nei …

Leggi tutto