Home / “Ha diffuso dati falsi sul Covid” Denunciato Guido Rasi, il super consulente al soldo del generale Figliuolo

“Ha diffuso dati falsi sul Covid” Denunciato Guido Rasi, il super consulente al soldo del generale Figliuolo

“Oggi ho presentato formale denuncia nei confronti del professor Guido Rasi, consigliere scientifico del commissario Figliuolo. Rasi, durante la puntata di Otto e mezzo del 22 novembre scorso, era intervenuto sul tema dei cosiddetti Covid party, citando dati falsi e tendenziosi volti a instillare paura nei cittadini ed a mantenere alto il livello di terrore”.

Così in una nota il deputato di Alternativa Paolo Giuliodori.

“Stando alle parole del microbiologo – spiega Giuliodori -, i partecipanti a questi party avrebbero il 20% di possibilità di finire in terapia intensiva e il 10-12% morirebbero. Affermazioni totalmente false, fuori dalla realtà.

Eppure i dati parlano chiaro: secondo il rapporto ufficiale dell’Istituto Superiore di Sanità del 17 novembre il tasso di letalità medio risulta intorno al 2,7%, mentre per gli under40 scende addirittura fino allo 0,02%. Questi sono i dati ufficiali, altro che 10% di morti. Parliamo di un tasso reale di letalità intorno al 0,10-0,15%, come riportato da esperti di epidemiologia”.

Dati falsi

“Diffondere notizie false per ingigantire la percezione negativa e la paura di un fenomeno – prosegue l’esponente di Alternativa – è un comportamento grave che costituisce reato penale. E in questo caso è ancora più grave perché viene da una posizione autorevole che approfitta della buona fede dei cittadini, che tradisce la fiducia dei cittadini con la diffusione di dati falsi, esagerati e tendenziosi che portano a turbare l’ordine pubblico, in una situazione di forte tensione sociale”.

“Purtroppo il comportamento deplorevole del professor Rasi – conclude Giuliodori – non è un caso isolato, si inserisce in un filone ormai conclamato di propaganda, in cui è impossibile avanzare dubbi e critiche al governo e alla sua gestione totalmente folle e scellerata della pandemia, in cui è impossibile instaurare un dialogo, ma si è subito etichettati come stregoni anti-scienza. La situazione è molto grave. Ma noi non ci arrendiamo: Alternativa si opporrà in tutti i modi a questa deriva preoccupante e pericolosa”.  www.agenpress.it