Home / NEWS / Invasione clandestina, la soluzione di Lamorgese? Aumentare le coop rosse che speculano sull’accoglienza! Nel frattempo la Lega sbraita inutilmente senza nemmeno aver la decenza di chiedere la testa della Ministra con una mozione di sfiducia

Invasione clandestina, la soluzione di Lamorgese? Aumentare le coop rosse che speculano sull’accoglienza! Nel frattempo la Lega sbraita inutilmente senza nemmeno aver la decenza di chiedere la testa della Ministra con una mozione di sfiducia

Le coste italiane sono prese d’assalto, gli sbarchi sono 12 volte più dell’era Salvini, l’Ue non ci dà aiuto e il ministro si aggrappa alle coop: «Fondamentali». Però non si contano le inchieste che le inchiodano.

Lampedusa e Locride senza tregua. Nell’isola un’altra trentina di arrivi dall’Africa: nell’hotspot 640 persone anziché 350. Caos anche a Roccella Jonica, dove giunge una delegazione leghista: «Siamo sbigottiti».

Dal NordEst la prima conferma dell’ennesima ripartenza del lucroso business dei clandestini.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic QUI

Un doppio appalto da 5 milioni per il Cpr e il Cara di Gradisca.

La nuova base d’asta vede le tariffe giornaliere a persona salire a 42 euro nel centro per i rimpatri e a 22 in quello riservato invece ai richiedenti asilo.

GRADISCA. Un (doppio) appalto da quasi 5 milioni di euro. Cpr e Cara, le due strutture per il rimpatrio e l’accoglienza degli immigrati a Gradisca d’Isonzo, si avviano verso una nuova era. Sono entrambe in corso le procedure, affidate alla Prefettura di Gorizia, per l’affidamento della nuova, doppia gestione dei centri collocati all’ex caserma Polonio: da un lato il Cpr, il “carcere per irregolari” che funge da ultima stazione prima del rimpatrio o l’espulsione dei suoi “ospiti”; dall’altro il Cara, la struttura che accoglie i richiedenti asilo (principalmente uomini, ma in tempi recenti anche interi nuclei familiari e minori, come già avveniva un tempo).

Check Also

“Gli Usa vogliono scatenare la guerra” Blocco di Kaliningrad, l’ambasciatore italiano lancia la sacrosanta accusa: “Il Pentagono dietro la folle decisione della Lituania”

“Siamo a un passo dall’entrare in guerra”. Goffredo Buccini, giornalista del Corriere della Sera, lancia l’allarme …

2 commenti

  1. il traffico di esseri umani è un business che “rende più della droga” secondo Buzzi, mentre il Casarini festeggia a champagne..

  2. Non risulta che le coop ed i preti debbano tenere dei rendiconto dei bilanci dettagliati per dimostrare
    dove vadano veramente tutti i soldi (nostri) che prendono dallo stato

    Ricordo che la Lamorgese non riuscirebbe a fare tanti danni tutta da sola,
    si fa aiutare dal suo sottosegretario al Ministero degli Interni: Nicola Molteni che è della Lega.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.