Home / NEWS / Julian Assange, è arrivata la decisione definitiva del governo infame di Londra: come nel medioevo, sarà trasferito negli Usa per essere seppellito fino alla sua morte in un carcere di massima sicurezza

Julian Assange, è arrivata la decisione definitiva del governo infame di Londra: come nel medioevo, sarà trasferito negli Usa per essere seppellito fino alla sua morte in un carcere di massima sicurezza

di Giorgio Bianchì da Facebook

Giornalisti muti di fronte ad un collega che rischia la galera a vita per aver fatto il suo lavoro (del quale loro stessi hanno beneficiato in passato), liste di proscrizione redatte dai servizi e diffuse a mezzo stampa, assenza di opposizione parlamentare, giornalisti che in sala stampa si spellano le mani quando entra il boss che controlla l’esecutivo, regime di apartheid sdoganato e criminalizzazione del dissenso.
Per fortuna viviamo nel mondo libero, pensa se fossimo stati in dittatura.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic QUI

ASSANGE: LA GRAN BRETAGNA ORDINA L’ESTRADIZIONE NEGLI USA. LA MINISTRA DELL’INTERNO PATEL HA DATO SUO VIA LIBERA FINALE.

La ministra dell’Interno britannica, Priti Patel, ha ordinato l’estrazione negli Stati Uniti di Julian Assange. Il via libera finale da parte della responsabile dell’Home Office, considerato scontato, arriva dopo che nel Regno Unito era stata completata la procedura giudiziaria sulla controversa vicenda dell’attivista australiano che rischia di scontare in un carcere Usa una pesantissima condanna per aver contribuito a diffondere tramite la piattaforma online Wikileaks documenti riservati contenenti anche informazioni su crimini di guerra commessi dalla forze americane in Iraq e Afghanistan.
“Un giorno buio per la libertà di stampa”, ha commentato WikiLeaks.

(Fonte: ANSA – Tramite Giubbe Rosse).

Purtroppo Assange non è riuscito a dimostrare che le sue notizie erano fake news e ciò costituiva un problema

Check Also

“Gli Usa vogliono scatenare la guerra” Blocco di Kaliningrad, l’ambasciatore italiano lancia la sacrosanta accusa: “Il Pentagono dietro la folle decisione della Lituania”

“Siamo a un passo dall’entrare in guerra”. Goffredo Buccini, giornalista del Corriere della Sera, lancia l’allarme …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.