Home / NEWS / Assalito in casa dai ladri rom, Vigile del fuoco reagisce e riesce a fai catturare. Adesso vediamo in quante ore il solito giudice rosso li farà uscire dalla galera

Assalito in casa dai ladri rom, Vigile del fuoco reagisce e riesce a fai catturare. Adesso vediamo in quante ore il solito giudice rosso li farà uscire dalla galera

Vigile del Fuoco rapinato in casa mette in fuga i ladri Rom: “Minacciavano di uccidere tutta la famiglia. Ma gli è andata male.

Il vigile del fuoco è stato ferito con un cacciavite. “In due mi hanno bloccato in soggiorno e mi hanno minacciato. Ho reagito e mi hanno ferito a un bicipite e un po’ dappertutto. Ma io ho continuato a dimenarmi. Quei tre hanno derubato mia moglie. Mia figlia si è chiusa in bagno”.

Il fatto è avvenuto a Labaro (Roma). “Abito qui da quando sono piccolo e non era mai accaduto nulla. Abbiamo le grate ma sono riusciti a forzarne una, credevano non ci fosse nessuno”. E, invece, nell’appartamento c’erano lui, la moglie e la figlia di 15 anni. Momenti da incubo. Uno dei tre ha puntato un cacciavite verso il vigile del fuoco mentre la ragazzina, che aveva percepito il trambusto in casa, si è barricata in bagno. Alla moglie è stata strappata una collanina d’oro dal collo ed è stata costretta a consegnare 200 euro.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic QUI

“Non riposo mai il pomeriggio ma ieri (mercoledì 15 giugno, ndr) avevo lavorato in giardino e avevo deciso di distendermi un po’ sul letto. Anche mia moglie stava riposando. A un certo punto sono stato svegliato da alcuni rumori strani e mi sono alzato. In due mi hanno bloccato in soggiorno e mi hanno minacciato con quel cacciavite. Ho reagito e mi hanno ferito a un bicipite e un po’ dappertutto. Ma io ho continuato a dimenarmi. Loro dopo avere arraffato il bottino sono scappati via ma li ho inseguiti e sono riuscito a prendere le prime due cifre della targa”.

“Erano a volto scoperto – ha continuato Massimo -. Adesso non ci sentiamo più sicuri. Stiamo mettendo le telecamere. Sono stati bravi i poliziotti a rintracciarli”. L’auto utilizzata dai tre rapinatori è stata fermata in via Anagni, vicino a un campo rom, a bordo c’erano i due maggiorenni. Il sedicenne è stato invece ritrovato e fermato a casa dei genitori a Tivoli ed è stato trasferito in una struttura per minori. In carcere, invece, in attesa dell’udienza di convalida, gli altri due. “Erano spregiudicati, ma gli è andata male”.

Check Also

“Gli Usa vogliono scatenare la guerra” Blocco di Kaliningrad, l’ambasciatore italiano lancia la sacrosanta accusa: “Il Pentagono dietro la folle decisione della Lituania”

“Siamo a un passo dall’entrare in guerra”. Goffredo Buccini, giornalista del Corriere della Sera, lancia l’allarme …

Un commento

  1. Come sarebbe bello sentire una simile notizia Magari più tragica … Ma a farne le spese fosse uno dalla toga rossa o nera Magari di quelli buonisti Che interpretano la criminalità come sussidio per vivere. Allora si che cambierebbero le regole. Ma Fino a quando a pagare e il povero cittadino che non conta un cazzo ……

Rispondi a Francesco Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.