Home / BENESSERE / Vaiolo delle scimmie: chi colpisce, quali sono i sintomi e la mortalità. Cosa sappiamo ad oggi alla luce dei primi casi segnalati in tutta Europa, Italia inclusa

Vaiolo delle scimmie: chi colpisce, quali sono i sintomi e la mortalità. Cosa sappiamo ad oggi alla luce dei primi casi segnalati in tutta Europa, Italia inclusa

Un caso anche in Italia, un giovane tornato dalle Canarie ricoverato all’ospedale Spallanzani (e altri due casi sospetti), mentre anche dagli Usa arriva la prima segnalazione, e l’allarme si diffonde. In attesa che le autorità facciano le verifiche necessarie per confermare i casi sospetti, sembra ormai evidente che ci sia un’epidemia di vaiolo delle scimmie in tutto il mondo. Per ora ci sono 15 casi confermati in Europa (erano 14 prima dell’annuncio dello Spallanzani), in particolare nel Regno Unito, in Spagna e in Portogallo. Sono allo studio altre 24 persone potenzialmente infette. Il virus è più comune nell’Africa Centrale e Occidentale dove la trasmissione avviene generalmente dal contatto diretto con animali infetti. Ma il virus può anche essere diffuso attraverso il contatto diretto con lesioni infettive della pelle o dalla tosse e dagli starnuti di qualcuno che presenta un’eruzione cutanea da vaiolo delle scimmie. Fino a un caso su 10 è fatale ma il ceppo che si diffonde a livello globale è più mite e si pensa che abbia un tasso di mortalità di circa uno su 100 simile a quello di Covid-19 all’inizio della pandemia. I casi di questa attuale epidemia sembrano riguardare maggiormente gli uomini che hanno rapporti sessuali con altri uomini.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic QUI

Un caso anche in Italia, un giovane tornato dalle Canarie ricoverato all’ospedale Spallanzani (e altri due casi sospetti), mentre anche dagli Usa arriva la prima segnalazione, e l’allarme si diffonde. In attesa che le autorità facciano le verifiche necessarie per confermare i casi sospetti, sembra ormai evidente che ci sia un’epidemia di vaiolo delle scimmie in tutto il mondo. Per ora ci sono 15 casi confermati in Europa (erano 14 prima dell’annuncio dello Spallanzani), in particolare nel Regno Unito, in Spagna e in Portogallo. Sono allo studio altre 24 persone potenzialmente infette. Il virus è più comune nell’Africa Centrale e Occidentale dove la trasmissione avviene generalmente dal contatto diretto con animali infetti. Ma il virus può anche essere diffuso attraverso il contatto diretto con lesioni infettive della pelle o dalla tosse e dagli starnuti di qualcuno che presenta un’eruzione cutanea da vaiolo delle scimmie. Fino a un caso su 10 è fatale ma il ceppo che si diffonde a livello globale è più mite e si pensa che abbia un tasso di mortalità di circa uno su 100 simile a quello di Covid-19 all’inizio della pandemia. I casi di questa attuale epidemia sembrano riguardare maggiormente gli uomini che hanno rapporti sessuali con altri uomini.

Check Also

È allarme sulla carne che troviamo al supermercato: più del dieci per cento di quella che troviamo nei banchi presenta sofisticazioni

Scatta l’allarme sulla carne, a confermarlo è il lavoro da parte di alcuni esperti. Questi hanno effettuato …

Un commento

  1. a breve partirà un nuovo programma targato Mentana dal titolo “maratona vaiolo minuto per minuto”, special guest Bassetti, Viola, Ricciardi, e la soubrette Ronzulli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.