Home / GOSSIP / Palazzo Chigi bordello a luci rosse: dalla moglie del Ministro sollazzata dal superdotato al sottosegretario che va con la giovane colf: come negli storici film di Lino Banfi e Alvaro Vitali

Palazzo Chigi bordello a luci rosse: dalla moglie del Ministro sollazzata dal superdotato al sottosegretario che va con la giovane colf: come negli storici film di Lino Banfi e Alvaro Vitali

Un Alberto Dandolo scatenato per Dagospia. Sesso e politica, politica e sesso: intrecci piccanti che scatenano la fantasia dei lettori, soprattutto perché si tratta di indovinelli che spingono a ipotizzare nomi e cognomi. La trama di queste tre “storielle” sembra quella di un film per adulti.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui 👇
https://t.me/capranews

“Nonostante la matura prostata – esordisce l’esperto di gossip di Dago – il famoso politico si fa regolarmente sollazzare le pudenda dalla controversa scio’ girl accompagnata dal giovane palestrato di turno. Un trio erotico bollito a puntino ma ben retribuito. Di chi stiamo parlando?”. E giù sospetti.

E si parla anche di governo, con pettegolezzi che arrivano direttamente ai piani altissimi dei Palazzi del potere romani. Si parla della “porcina moglie di un Ministro in carica e il giovane albanese dalle proporzioni ultra favorevoli”. Dopo la Dago-rivelazione, suggerisce Dandolo i due focosi amanti clandestini “hanno momentaneamente interrotto i loro scoppiettanti incontri. A quando la agognata reunion? Ah, saperlo…”. 

Gran finale, sempre dalle parti di Palazzo Chigi, con lo “sposatissimo sottosegretario di mezza età” che si sarebbe lasciato sfuggire una confessione indiscreta sulla colf. Una frase “sibillina”, ironizza Dandolo riportando il virgolettato dell’uomo di governo: “Ieri mi ha svuotato a dovere“, avrebbe detto riferendosi “alla sua nuova giovane colf appena assunta. Cosa avrà svuotato la intraprendente collaboratrice domestica? I cassetti? La libreria? Gli armadi a 4 ante per il cambio di stagione? Ah, non saperlo…”.

Check Also

“I medici Ucraini scappati in Italia si devono vergognare” La dottoressa De Mari ancora una volta senza peli sulla lingua

La dottoressa Silvana De Mari è sospesa dall’esercizio della professione medica “per non aver ceduto al ricatto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.