Home / NEWS / “Lo hanno ucciso” Non si placano in rete le illazioni – anche autorevoli – dopo la morte improvvisa del dottor Biscardi

“Lo hanno ucciso” Non si placano in rete le illazioni – anche autorevoli – dopo la morte improvvisa del dottor Biscardi

Aveva legato il suo nome, negli ultimi mesi, a convinte tesi “No Vax”, ergendosi a paladino di teorie complottiste sui vaccini, che – come sosteneva in alcuni video, diffusi sui social – conterrebbero secondo queste teorie antivaccini grafene e addirittura microtrasmettitori. E’ morto per un infarto Domenico Biscardi, cinquant’anni, conosciuto dal popolo del web semplicemente come il “dottor Biscardi”, benché non risultasse iscritto ad alcun ordine professionale: i suoi funerali si sono svolti nella chiesa di Santa Maria degli Angeli, a San Nicola la Strada, e la sua scomparsa – arrivata alla vigilia di una nuova manifestazione No Vax, alla quale Biscardi avrebbe preso parte, sabato prossimo a Roma – è diventata un “trend topic” su Twitter, dove molti utenti alimentano persino sospetti sulle cause del decesso.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui 👇
https://t.me/capranews

Tra questi anche Laura Granato, senatrice ex M5S, espulsa nel 2021, le cui posizioni dichiaratamente No Vax sono note: “Sono sconvolta nell’aver appreso del decesso del dottore Biscardi. – ha scritto Granato – Quindi tutti coloro che si oppongono a questi farmaci e che parlano con un minimo di cognizione di causa… Cioè lui ha dichiarato pubblicamente che aveva trovato degli elementi probatori, che aveva tutte le carte in mano e che era pronto a fare una denuncia alla Corte Europea. Adesso, guarda combinazione, giovanissimo, lo trovano morto in casa. Qualcuno crede ancora a queste coincidenze? Io francamente no, non ci credo proprio più”.

Biscardi era noto a Caserta per aver gestito con il fratello il Kingston, un pub molto noto negli anni ’80 e ’90. In uno dei suoi ultimi video, oggi immancabilmente divenuto virale, aveva annunciato di volersi rivolgere alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea per denunciare le case farmaceutiche, la cui regia sarebbe stata decisiva nella diffusione della pandemia. Altrettanto celebre un video nel quale si mostrava all’interno di un supermercato, lo scorso ottobre, senza mascherina, rivendicando la sua scelta: “Come vedete – diceva – l’importante è essere quello che si è. Non la metto perché non c’è nessun dovere di metterla”.

Check Also

Autostrade, nuova batosta per chi ha il Telepass! Aumentato del 55%: da qualche parte dovevano prendere i miliardi che ancora una volta han regalato ai Benetton

Arriva la “batosta” in autostrada: ecco cosa cambia Se da luglio il canone fisso mensile …

3 commenti

  1. Non è certo morto a causa delle “carte” e delle scoperte, visto che sono in possesso anche degli spagnoli
    e nemmeno a causa della minacciata denuncia alla corte europea
    i giudici e gl’avvocati della Corte di “giustizia” Europea sono nominati dai rappresentanti dei governi degli Stati membri
    Come dire: DRAGHI nomina il giudice e l’avvocato di parte italiana.

    • Non sono stato abbastanza chiaro:
      Ha senso uccidere una persona per “chiuderle la bocca” per impedire che “parli” per evitare che divulghi dei segreti, che commetta delle azioni.
      Ma i “segreti” di Biscardi non erano tali, erano pubblici, dunque perchè rischiare un omicidio ed il conseguente moto di indignazione?
      Voleva, ma con altri, fare una denuncia alla corte europea, che non si mette di sicuro contro le elitè.
      Probabilmente c’è dell’altro che non sappiamo.
      Kary Mullis l’inventore del test PCR ripeteva come un mantra che il suo NON era un test diagnostico, ma soltanto indicativo…
      “morì” il 7 Agosto ’19 il fatto che non potesse più parlare fu una vera “fortuna” per i miliardari delle multinazionali e questo movente fa pensare ad un omicidio…
      Ma qual’è il movente per la “dipartita” di Biscardi… ripeto: c’è qualcos’altro che non sappiamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.