Home / NEWS / Variante Sudafricana? Colpisce prevalentemente chi è stato vaccinato: questo il verdetto del primo report ufficiale dei contagiati negli USA

Variante Sudafricana? Colpisce prevalentemente chi è stato vaccinato: questo il verdetto del primo report ufficiale dei contagiati negli USA

10 dic (Reuters) – La maggior parte dei 43 casi di COVID-19 causati dalla variante Omicron identificati finora negli Stati Uniti riguardava persone completamente vaccinate e un terzo di loro aveva ricevuto una dose di richiamo, secondo un rapporto statunitense pubblicato venerdì.

I Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno affermato che dei 43 casi attribuiti alla variante di Omicron, 34 persone erano state completamente vaccinate. Quattordici di loro avevano anche ricevuto un richiamo, sebbene cinque di questi casi si siano verificati meno di 14 giorni dopo l’iniezione aggiuntiva prima che entrasse la protezione completa.

Sebbene i numeri siano molto piccoli, si aggiungono alle crescenti preoccupazioni che gli attuali vaccini COVID-19 possano offrire meno protezione contro la nuova variante altamente trasmissibile.

La variante Omicron del coronavirus è stata trovata attraverso test in circa 22 stati finora dopo essere stata identificata per la prima volta nell’Africa meridionale e a Hong Kong alla fine di novembre.

Tra i casi di Omicron, 25 riguardavano persone di età compresa tra 18 e 39 anni e 14 avevano viaggiato all’estero. Sei persone erano state precedentemente infettate dal coronavirus.

La maggior parte di loro aveva solo sintomi lievi come tosse, congestione e affaticamento, afferma il rapporto, e una persona è stata ricoverata in ospedale per due giorni. Altri sintomi riportati meno frequentemente, inclusi nausea o vomito, mancanza di respiro o difficoltà respiratorie, diarrea e perdita del gusto o dell’olfatto.

La variante Omicron del coronavirus è stata trovata attraverso test in circa 22 stati finora dopo essere stata identificata per la prima volta nell’Africa meridionale e a Hong Kong alla fine di novembre.https://c60f70824fcd362c2c38dd81be9e42b8.safeframe.googlesyndication.com/safeframe/1-0-38/html/container.html

Tra i casi di Omicron, 25 riguardavano persone di età compresa tra 18 e 39 anni e 14 avevano viaggiato all’estero. Sei persone erano state precedentemente infettate dal coronavirus.

La maggior parte di loro aveva solo sintomi lievi come tosse, congestione e affaticamento, afferma il rapporto, e una persona è stata ricoverata in ospedale per due giorni. Altri sintomi riportati meno frequentemente, inclusi nausea o vomito, mancanza di respiro o difficoltà respiratorie, diarrea e perdita del gusto o dell’olfatto.

Il CDC ha affermato che mentre molti dei primi casi di Omicron segnalati sembrano essere lievi, esiste un ritardo tra l’infezione e gli esiti più gravi. Ci si aspetterebbe anche che i sintomi siano più lievi nelle persone vaccinate e in quelle con precedente infezione da SARS-CoV-2.

Il primo caso noto di Omicron negli Stati Uniti è stato identificato il 1° dicembre in una persona completamente vaccinata che si era recata in Sudafrica. Il CDC ha affermato che la prima data di insorgenza dei sintomi è stata il 15 novembre in una persona con una storia di viaggi internazionali.

La variante Delta rappresenta ancora oltre il 99% di tutti i casi negli Stati Uniti. Ma i rapporti dal Sudafrica mostrano che la variante Omicron è molto trasmissibile.

Anche se la maggior parte dei casi è lieve, una variante altamente trasmissibile potrebbe causare abbastanza infezioni da sopraffare i sistemi sanitari, ha avvertito il CDC.

Gli studi di laboratorio pubblicati questa settimana suggeriscono che la variante Omicron attenuerà il potere protettivo di due dosi di Pfizer (PFE.N) e del vaccino COVID-19 di BioNTech, sebbene una terza dose possa ripristinare tale protezione.

Gli Stati Uniti hanno autorizzato dosi di richiamo del vaccino COVID-19 per tutti gli americani di età pari o superiore a 16 anni

loading...

Check Also

“Non si premia col Quirinale uno che racconta balle” Maria Giovanna Maglie a testa bassa contro Draghi: solo lei poteva aver le palle per dirlo apertamente

Solo nella nazione di Pinocchio le bugie vengono premiate e così l’uomo che aveva convinto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *