Home / NEWS / Variante Sudafricana, da morire dal ridere! Il primo contagiato in Italia è un doppio vaccinato

Variante Sudafricana, da morire dal ridere! Il primo contagiato in Italia è un doppio vaccinato

l primo paziente contagiato dalla nuova variante Omicron in Italia è un uomo campano di 55 anni (professionista dipendente di un’azienda internazionale). È sbarcato dal Mozambico a Fiumicino ma poi per lavoro e questioni familiari si è spostato in tre regioni: Lazio, Campania e Lombardia.

L’uomo, vaccinato con due dosi, presenterebbe solo sintomi lievi. Il dirigente d’azienda originario della provincia campana è rientrato nei giorni scorsi dal Mozambico atterrando, spiega il Corsera, a Fiumicino per poi sostare a Caserta e quindi viaggiare per Milano dove, infine, è risultato positivo al Covid-19 con una sequenza genomica riconducibile alla variante scoperta in Sudafrica e Botswana. Cinque i familiari dell’uomo, che non mostrerebbero sintomi, in isolamento. “Il paziente e i suoi contatti familiari sono in buone condizioni di salute”, comunica l’Istituto superiore di Sanità in una nota.

La variante B.1.1.529 è stata sequenziata dal laboratorio di microbiologia Clinica, virologia e diagnostica delle Bioemergenze dell’ospedale Sacco. “Le inchieste epidemiologiche sono state svolte da Ats Milano e dalla Asl di competenza della Regione Campania. Sono già stati programmati i sequenziamenti sui campioni dei contatti familiari del paziente risultati positivi e residenti nella regione Campania, i cui laboratori sono stati allertati e stanno già lavorando per ottenere in tempi brevi i risultati genomici. Al momento non sono stati identificati contatti positivi in Lombardia”, spiega l’Iss.

Check Also

“Bunga Bunga? Perché il pm non mi ha fatto testimoniare?” Vittorio Sgarbi e il pesante sospetto sull’ennesimo processo farsa a Berlusconi

Dubbi di Vittorio Sgarbi sul processo Ruby Ter, che vede Silvio Berlusconi accusato di corruzione in atti giudiziari. Il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.