Home / NEWS / La propaganda ha superato il limite della decenza: così Repubblica racconta di una mala di tumore che non può essere operata per colpa dei No vax

La propaganda ha superato il limite della decenza: così Repubblica racconta di una mala di tumore che non può essere operata per colpa dei No vax

Laura Di Siena, insegnante 42enne di un Comune del milanese, scrive un appello su Facebook: “Sono in lista d’attesa, però i letti sono occupati da non vaccinati”

MINUTA e determinata. Con lo sguardo puntato dritto in faccia a chi le parla. Cosciente del fatto che il suo futuro si gioca in poche settimane. “Com’è possibile? Perché devo fare io le spese del menefreghismo altrui? Sono una paziente oncologica, devo affrontare un intervento per me vitale, ma gli ospedali sono strapieni di malati Covid non vaccinati. Ditemi: che c…. potrà fare di peggio di un cancro un vaccino sperimentale?”.

loading...

Check Also

“Non si premia col Quirinale uno che racconta balle” Maria Giovanna Maglie a testa bassa contro Draghi: solo lei poteva aver le palle per dirlo apertamente

Solo nella nazione di Pinocchio le bugie vengono premiate e così l’uomo che aveva convinto …

Un commento

  1. Miserabili personaggi che si servono di miserevoli figure; arrogantemente presuntuosi fino al punto da poter pensare d’esser creduti. FATE SCHIFO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *