Home / NEWS / Austria, dopo due settimane di lockdown raddoppiati i contagi. Ci chiediamo, a chi daranno la colpa

Austria, dopo due settimane di lockdown raddoppiati i contagi. Ci chiediamo, a chi daranno la colpa

La regola delle “2G”, applicata in Austria da lunedì 8 novembre nella sua forma più lieve (tampone consentito per andare a lavorare ma non per accedere negli altri luoghi pubblici) e da lunedì 15 nella sua forma più severa (è consentito andare a lavorare ma subito dopo scatta il confinamento a casa, a parte le eccezioni  della spesa essenziale e di una passeggiata), ha fallito.Dimostrarlo è semplice, il periodo di incubazione del virus varia da due giorni ad un massimo di 14 giorni (fonte ISS), anche se è noto che la maggioranza delle persone sviluppa sintomi Covid nella prima settimana.

Le due settimane di applicazione della nuova norma erano quindi un tempo sufficiente a vedere un’inversione di tendenza della curva epidemiologica, ma così non è stato:

Considerato che domani avremo il dato riportato al 21.11.2021, il numero dei contagi, nonostante il confinamento dei non vaccinati, è pressochè raddoppiato.

Le autorità austriache hanno preso atto dell’insuccesso e da domani hanno imposto un lockdown generale che durerà 20 giorni.

Nonostante questa evidenza, il governatore Fedriga vorrebbe imporre una soluzione del genere in Fvg e in Italia.

loading...

Check Also

“Non si premia col Quirinale uno che racconta balle” Maria Giovanna Maglie a testa bassa contro Draghi: solo lei poteva aver le palle per dirlo apertamente

Solo nella nazione di Pinocchio le bugie vengono premiate e così l’uomo che aveva convinto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *