Home / NEWS / Qui New York: nessuno rompe le balle nonostante solo il 60% della popolazione sia vaccinata

Qui New York: nessuno rompe le balle nonostante solo il 60% della popolazione sia vaccinata

Negli USA la campagna vaccinale è praticamente ferma, da settimane se non da mesi. La percentuale di popolazione vaccinata non raggiunge la soglia del 60%. Eppure a New York si parla d’altro, il dibattito è incentrato completamente su altri temi: sull’economia ad esempio, sul lavoro, sul maxi-piano voluto da Joe Biden che viene sottoposto all’approvazione del Congresso. Un piano che tra sociale, clima e infrastrutture vale l’incredibile cifra di 4mila miliardi di dollari.

Sono dunque questi i temi, a fronte invece dell’isterismo, percepito ancora di più da questo lato dell’oceano, che riguarda il contesto italiano e più in generale europeo. Con un’Italia che ormai tocca quasi la soglia del 90% di vaccinati, dove si torna a parlare di lockdown, quantomeno per i non vaccinati, ma anche per gli stessi vaccinati e dove pare che i no-vax siano colpevoli di tutti i mali del mondo.

Dunque negli Stati Uniti si respira un’aria completamente diversa, per fortuna degli americani che tornano a parlare seriamente di lavoro, di futuro e di speranze. Per sfortuna nostra, cioè di quegli italiani ancora incastrati nelle logiche di una pandemia che sui media americani non fa più neanche da sfondo: è ormai quasi difficile rintracciare notizie che riguardino il Covid19 e la campagna vaccinale tra le pagine dei giornali e sugli schermi delle televisioni.

Ci sarebbe da porsi tutta una serie di questioni, quasi di stampo filosofico, sicuramente legate all’informazione, se, dalle nostre parti, si può ancora parlare di informazione.

Luca Marfè, giornalista

loading...

Check Also

Variante Sudafricana, ecco il risultato del terrorismo mediatico: migliaia di polli in coda per la terza dose sotto la minaccia di riavere un Natale in lockdown

A Natale il picco dei ricoveri, paura Omicron: è corsa alla terza dose, da lunedì …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *