Home / NEWS / ‘Non rompete le balle con il vaccino’ Djokovic risponde nuovamente a tono dopo l’ennesima accusa nei suoi confronti

‘Non rompete le balle con il vaccino’ Djokovic risponde nuovamente a tono dopo l’ennesima accusa nei suoi confronti

Daniela Cotto per “La Stampa”

Novak Djokovic mette nel frullatore il russo Andrey Rublev e, nel primo confronto diretto tra i due, lo schianta in due set con il punteggio di 6-3 6-2. Poi, dopo il classico bagno di folla al Pala Alpitour, torna sulla questione del vaccino. «Nella vita devi avere la libertà di scegliere, di decidere cosa vuoi fare.

E in questo caso particolare cosa vuoi metterti in corpo». Il numero 1 del mondo risponde ad una domanda sulle dichiarazioni dell’australiano Nick Kyrgios che, pur chiedendo l’annullamento dell’Australian Open, in programma a gennaio, ha mostrato comprensione sulle posizioni del serbo sulla libertà di dire o meno se si è vaccinati. Racconta il numero 1 del mondo: «Ho letto il commento di Nick e mi ha stupito. La libertà di scelta è essenziale per una vita felice e prospera».

Nole spiazza sempre. In campo con la tattica e fuori con quel suo approccio meditativo alla vita. Lui, il baluardo della generazione dei Fab Four, l’unico fisicamente integro, tiene alto il vessillo della squadra dei miti, da Federer a Nadal e Murray, travolti dai problemi fisici e dall’usura di anni passati a combattere.

A 34 anni, con una preparazione fisica che gli consente di allungarsi come tiramolla, e grazie all’alimentazione vegana, recupera ogni tipo palla e controlla il gioco. Ragazzi, mettetevi in fila. «Il mio obiettivo è vincere, ho ancora molte ambizioni», manda a dire il Re. E aggiunge: «Ho una pressione grande quando scendo in campo, tutti si aspettano che io vinca. Continuo ad allenarmi duramente, l’esperienza aiuta ma solo lavorando posso continuare a restare in alto».

Ora è in testa al girone verde, già qualificato per le semifinali, la decima alle Finals, meglio di lui solo Federer (16) e Lendl (12). Domani giocherà nella terza partita contro il norvegese Casper Ruud. E nella giornata di oggi potrebbe ritagliarsi il tempo per assistere all’allenamento della Juventus.

loading...

Check Also

“Non si premia col Quirinale uno che racconta balle” Maria Giovanna Maglie a testa bassa contro Draghi: solo lei poteva aver le palle per dirlo apertamente

Solo nella nazione di Pinocchio le bugie vengono premiate e così l’uomo che aveva convinto …

Un commento

  1. Ed in tanto in Berrettini si è dovuto ritirare! Chissà perché? Non si sentiva bene dicono…mah! Io non lo so se si è dovuto fare il vaccino, ma sarebbe una gran bella sfiga se lo avesse fatto ed ora ” perde colpi”, della serie come si rovina un atleta x sempre. Io cmq non riesco a provare compassione, perché se ci tieni alla tua salute, se ci tieni alla tua Carriera, non ci sono ricatti che tengono, se sei un campione, lo devi essere anche nella vita. Djokovic ha dimostrato di non accettare alcun tipo di ricatto, la sua vita, la sua salute, le sue convinzioni prima di tutto, è anche x questo che vince, perché è una questione di lucidità mentale, di forza di carattere, fiducia nelle proprie scelte, anche questo ti rende vittorioso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *