Home / NEWS / Djokovic, lo schiaffo ai media ed al governo Australiano: se rompete le palle con vaccino e restrizioni scordatevi che ci iscriviamo al vostro Open

Djokovic, lo schiaffo ai media ed al governo Australiano: se rompete le palle con vaccino e restrizioni scordatevi che ci iscriviamo al vostro Open

tratto da Gazzetta.it

Novak Djokovic sarà a Parigi Bercy per l’ultimo Master 1000 del 2021, sarà a Torino per le Finals e giocherà la Coppa Davis. Nole non si è fermato a New York quindi. In questi giorni che precedono la trasferta francese li sta trascorrendo a Belgrado: “Sono molto impegnato anche per la mia Academy – ha spiegato in un’intervista rilasciata al quotidiano serbo Blic – e nello sviluppo del Tennis Center. Sono stimolato da questi progetti”.

SITUAZIONE DIFFICILE

Lo sguardo di Nole però va oltre il finale di stagione. E’ già proiettato al 2022, a partire dagli Australian Open. Dove il serbo potrebbe non esserci a difendere il titolo e dove potrebbe dover lasciar subito perdere l’obiettivo Grande Slam. Nel Paese infatti entreranno solo giocatori vaccinati e Djokovic non ha mai rivelato se lo è o meno. “La verità è che non so se giocherò, la situazione non è affatto buona. Tra due o tre settimane verrà presa una decisione definitiva”. In Australia vige una stretta osservanza della quarantena e Djokovic ricorda quella del 2021, quando i tennisti furono obbligati a restare in stanza per diversi giorni prima del torneo per poi ritrovarsi in campo sulla distanza dei cinque set. “Una situazione difficile, non so quanti viaggeranno a Melbourne questa volta”.

IL FUTURO IN SOSPESO

“Trovo terrificante che la società ti giudichi in base a un vaccino – prosegue nell’intervista -. Non voglio partecipare a una guerra che stanno fomentando i media. Pertanto non rivelerò se sono vaccinato o meno”. La sua presenza agli Australian Open 2022, pertanto, resta in sospeso.

loading...

Check Also

Lo schifo in onda al Tg1: un servizio intero per prendere per i fondelli milioni di italiani senza GreenPass

Difficile dire quale fosse l’obiettivo Tg1. Il tono però appare compiaciuto: sei un no vax? Hai …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *