Home / NEWS / Lutto gravissimo al Tg5: è morto dopo una lunga malattia lo storico conduttore Gianluigi Gualtieri

Lutto gravissimo al Tg5: è morto dopo una lunga malattia lo storico conduttore Gianluigi Gualtieri

Morto il giornalista Gianluigi Gualtieri, noto al pubblico del Tg5 per aver lavorato nella testata Mediaset sin dai suoi esordi di carriera ed essere divenuto un volto riconoscibile per il pubblico della rete. A darne l’annuncio, in questi minuti, sono i colleghi della sua redazione. “Se n’è andato il nostro Gianluigi Gualtieri, un bravo giornalista, un carissimo amico, era al Tg5 fin dagli esordi. Mi-ci-mancherà moltissimo”, scrive il direttore del Tg5, Clemente Mimun, dando l’annuncio della scomparsa del collega.

Gualtieri aveva 59 anni e lavorava nella redazione del Tg5 fin sin dal 1992, quando la testata era stata fondata. Nel telegiornale dell’ammiraglia Mediaset non occupava solo un ruolo in video come conduttore, aveva infatti il ruolo di caporedattore. La morte è sopraggiunta dopo una lunga malattia. Il direttore Mimun, parlando a LaPresse, ha ricordato il collega scomparso con il quale lavora ormai da anni: “È stato un ottimo giornalista e un collega che faceva squadra come pochi. Le sue doti? Capacità professionale, stile e gentilezza”.

Gualtieri aveva due figli
Come fa sapere TgCom24 in un articolo che ricorda e commemora il giornalista attraverso le condoglianze del direttore Paolo Liguori, Gianluigi Gualtieri lascia due figli. In questi minuti si stanno susseguendo molti messaggi di addio sulla pagina Facebook del giornalista, che per la verità aveva una presenza molto marginale sui vari e più popolari social network. La notizia della scomparsa di Gianluigi Gualtieri arriva pochi minuti prima dell’edizione della sera del Tg5, che presumibilmente alle 20 dedicherà un momento di ricordo menzionando il collega scomparso, che aveva un ruolo fondamentale nell’organizzazione del lavoro redazionale quotidiano.

loading...

Check Also

“Bisogna essere dei criminali” Quando il medico dice la verità su quanto sta accadendo perché pensa che la telecamera sia spenta

Il clima di terrore nel quale viviamo da oramai due anni è ben rappresentato da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *