Home / NEWS / Trieste, candidato a sindaco arrestato per colpa di una mascherina: ha osato difendere una signora che aveva l’esenzione ad indossarla

Trieste, candidato a sindaco arrestato per colpa di una mascherina: ha osato difendere una signora che aveva l’esenzione ad indossarla

Il candidato del movimento 3V Ugo Rossi è stato protagonista di alcuni disordini avvenuti questa mattina davanti alla filiale postale di viale Sanzio a Trieste. Una signora si è presentata in posta senza mascherina, una volta invitata a indossarla ha inveito contro il personale ed i clienti presenti. A questo punto è intervenuto il candidato sindaco 3V: alla richiesta dei militari di esibire un documento Rossi si è rifiutato opponendo una ferma resistenza sfociata in una colluttazione con i Carabinieri della Stazione di Guardiella, due dei quali sono rimasti feriti e sono stati trasportati al pronto soccorso dell’ospedale di Cattinara.

Rossi è stato portato in Caserma di Via Hermet, dove è stato dichiarato in arresto per oltraggio e resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni aggravate.
Al termine delle formalità di rito anche l’arrestato, che ha accusato un malore, è stato portato a Cattinara. Successivamente sarà accompagnato presso la propria abitazione e posto agli arresti domiciliari, a disposizione della Procura della Repubblica di Trieste.

loading...

Check Also

I dati su contagi e terapie intensive sono tutti truccati! Così Zaia lo racconta tranquillamente senza che nessuno batta un solo ciglio

Chi parla è Luca Zaia, uno dei tanti governatori che si sono venduti al sistema. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *