Home / BENESSERE / Vaccino sui giovani, dagli Usa la conferma: è più probabile il ricovero causato dal siero che dal contagio

Vaccino sui giovani, dagli Usa la conferma: è più probabile il ricovero causato dal siero che dal contagio

Di Gianluigi Paragone


I ragazzi sani potrebbero avere maggiori probabilità di essere ricoverati in ospedale con un raro effetto collaterale provocato dal vaccino Pfizer che provoca infiammazione del cuore rispetto al Covid stesso, affermano dei ricercatori statunitensi. La loro analisi dei dati medici – pubblicata dal Guardian – suggerisce che i ragazzi di età compresa tra 12 e 15 anni, senza condizioni mediche di base, hanno da quattro a sei volte più probabilità di essere diagnosticati con miocardite correlata al vaccino rispetto a finire in ospedale con Covid. (Continua a leggere dopo la foto)

“La maggior parte dei bambini che hanno manifestato l’effetto collaterale hanno avuto sintomi entro pochi giorni dalla seconda iniezione di vaccino Pfizer/BioNTech, anche se un effetto collaterale simile è stato osservato con il vaccino Moderna. Circa l’86% dei ragazzi colpiti ha avuto bisogno di cure ospedaliere”, hanno scritto gli autori della ricerca. Saul Faust, professore di immunologia pediatrica e malattie infettive presso l’Università di Southampton, che non è stato coinvolto nel lavoro, ha affermato che i risultati sembrano giustificare l’approccio cauto adottato sui vaccini per adolescenti dal Comitato congiunto del Regno Unito sui vaccini e l’immunizzazione. (Continua a leggere dopo la foto)

Il Comitato tecnico scientifico inglese, infatti, non ha raccomandato di vaccinare i bambini sani di età compresa tra 12 e 15 anni, ma ha riferito la questione ai direttori medici del Regno Unito che dovrebbero prendere una decisione definitiva la prossima settimana. Nell’ultimo studio, che deve ancora essere sottoposto a revisione, la dottoressa Tracy Høeg dell’Università della California e i suoi colleghi hanno analizzato le reazioni avverse ai vaccini Covid nei bambini statunitensi di età compresa tra 12 e 17 anni durante i primi sei mesi del 2021. (Continua a leggere dopo la foto)

Stimano il tasso di miocardite dopo due dosi di vaccino Pfizer/BioNTech a 162,2 casi per milione per ragazzi sani di età compresa tra 12 e 15 anni e 94 casi per milione per ragazzi sani di età compresa tra 16 e 17 anni. I tassi equivalenti per le ragazze erano rispettivamente di 13,4 e 13 casi per milione. Con gli attuali tassi di infezione negli Stati Uniti, il rischio che un adolescente sano venga portato in ospedale con Covid nei prossimi 120 giorni è di circa 44 per milione, hanno affermato

loading...

Check Also

Stato d’emergenza, il “cavillo” per non farlo terminare mai: così lo prolungheranno a piacimento scavalcando la legge

tratto da Libero Lockdown duro, mascherine, guanti, chiusure, riaperture e poi di nuovo chiusure con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *