Home / NEWS / Portogallo, giudice esautorato d’ufficio per aver osato denunciare i Presidenti della Repubblica e del Consiglio per la gestione anticostituzionale della pandemia

Portogallo, giudice esautorato d’ufficio per aver osato denunciare i Presidenti della Repubblica e del Consiglio per la gestione anticostituzionale della pandemia

tratto da voziberica.com

Il giudice Rui Fonseca e Castro ha sporto denuncia contro il Presidente della Repubblica, il Presidente del Consiglio e il Governo per crimini contro l’umanità. Centinaia di manifestanti hanno atteso il suo arrivo davanti all’Ufficio del Procuratore Generale (Procura Generale dello Stato), a Lisbona.

Secondo l’agenzia di stampa Lusa, Rui Fonseca e Castro è arrivato al palazzo intorno alle 4 del pomeriggio, dove si è svolta una manifestazione che ha riunito centinaia di persone: un centinaio già attendeva l’arrivo del giudice alla PGR, accompagnato da una dozzina di agenti della PSP e un altro che ha lasciato Parque Eduardo VII e si è unito a quel gruppo.

Mentre il giudice si preparava ad entrare nella PGR, si sono sentiti slogan come “Liberdade”, “Portogallo”, “Il popolo unito non sarà mai sconfitto”, oltre a scandire il nome del giudice che si è lamentato.

Organizzata dall’associazione Habeas Corpus, la manifestazione ha riunito persone, alcune mascherate, vestite con camicie nere, che hanno cantato l’inno nazionale, con bandiere portoghesi alzate o appese sulla schiena, e altre con palloncini bianchi e alcuni poster.

Dopo aver lasciato la PGR, Rui Fonseca e Castro ha rifiutato di rilasciare dichiarazioni ai media, mentre si dirigeva verso i manifestanti, che si congratulavano con lui per il suo atto.

Dopo la consegna della denuncia, secondo l’atto pubblico pubblicato su Facebook, la manifestazione sarebbe dovuta andare all’Assemblea della Repubblica, per lasciare “una corona di fiori, in segno di lutto per la democrazia in Portogallo”, ma la protesta si è conclusa con il ritorno al Parque Eduardo VII, con solo un centinaio di persone.

Rui Fonseca e Castro, il giudice che nega l’esistenza della pandemia, sarà ascoltato in pubblica udienza dal Consiglio Superiore della Magistratura (CSM) il 7 settembre, nell’ambito del procedimento disciplinare che questo organo ha istituito, in il quale ne propone l’espulsione. E, su richiesta dello stesso magistrato, l’udienza sarà pubblica.

Il giudice è stato sospeso dal suo incarico dal Consiglio dopo aver divulgato le sue teorie su Facebook ed espresso il suo disaccordo con le regole della carcerazione, degli arresti domiciliari decretate dal Governo e dall’Assemblea della Repubblica, rifiutandosi di applicarle al Tribunale di Odemira, dove è giudice.

Rui Fonseca e Castro, il giudice che nega l’esistenza della pandemia, sarà ascoltato in pubblica udienza dal Consiglio Superiore della Magistratura (CSM) il 7 settembre, nell’ambito del procedimento disciplinare che questo organo ha istituito, in il quale ne propone l’espulsione. E, su richiesta dello stesso magistrato, l’udienza sarà pubblica.

Il giudice è stato sospeso dal suo incarico dal Consiglio dopo aver pubblicato le sue teorie su Facebook…

Il giudice è stato sospeso dal suo incarico dal Consiglio dopo aver divulgato le sue teorie su Facebook ed espresso il suo disaccordo con le regole carcerarie decretate dal Governo e dall’Assemblea della Repubblica, rifiutandosi di applicarle al Tribunale di Odemira, di cui è titolo. Vítor Ribeiro, l’ispettore giudiziario incaricato dal CSM di svolgere l’indagine disciplinare, ha proposto ad agosto l’espulsione del giudice istruttore, la misura disciplinare più severa e poco utilizzata in Portogallo.

Nella rendita giudiziaria, il giudice anti-confinamento, che ha utilizzato i social come palcoscenico per diffondere la sua filosofia, salirà così, su sua richiesta, in tribuna per difendersi dalla proposta dell’ispettore. La provocazione sembra essere nello stile di Rui Fonseca e Castro che, dopo una pausa decennale in cui ha esercitato la professione di avvocato, è tornato da poco in magistratura nel marzo 2020. Oltre al virus, il magistrato ha annoverato tra i suoi obiettivi favoriti: uno dei dardi che ha utilizzato, non appena venuto a conoscenza del procedimento disciplinare, hanno proceduto ad accusarlo di essere stato vittima di un “reato di opinione” e ad accusare i giudici che lo hanno sospeso dall’appartenenza all’organizzazione” che governa il Paese”.

Il giudice a cui piace aggiungere benzina sul fuoco è stato protagonista di alcuni episodi che alcuni definiscono fumettistici. In un video, a marzo, ha sfidato a una rissa corpo a corpo il direttore nazionale della Polizia di Pubblica Sicurezza (PSP), Magina da Silva. Il motivo del duello era dovuto al fatto che furono proprio questi carabinieri a denunciarlo davanti al Consiglio Superiore della Magistratura, dopo aver caricato in internet una sorta di libretto affinché i cittadini sapessero come rispondere ai tribunali in caso di multe per non aver usato la mascherina o aver disobbedito alle regole del confinamento. Chiunque ne fosse uscito vivo sarebbe stato presentato in televisione come “un burattino, un idiota, un bastone inviato dal governo”.

Fonseca e Castro, secondo alcuni, è incoerente, poiché si ribella alla dittatura della maggioranza, ma cerca di imporre la propria. Alla vigilia della delibera del CSM che ha portato alla sua sospensione preventiva, ha deciso di rinviare l’avvio di un processo per violenza domestica presso il Tribunale di Odemira, ritenendo che non vi fossero i presupposti per valutare le prove fornite nel caso in cui si fossero trovati di fronte gli intervenienti con il volto coperto. Il procuratore parlamentare si è rifiutato di togliersi la maschera e di continuare il processo alle condizioni imposte.

DENUNCIA PENALE:

Ministero pubblico

Ufficio del Procuratore Generale della Repubblica.

Sua Eccellenza il Procuratore Generale della Repubblica

Rui Pedro Fonseca Nogueira da Fonseca e Castro , Giudice di diritto, titolare del NIF …, titolare del

Carta d’identità n. …, domiciliata in …, e le altre persone identificate nell’allegato,

veniamo a presentare questa denuncia penale contro:

  • Marcelo Nuno Duarte Rebelo de Sousa, Presidente della Repubblica;
  • António Luís Santos da Costa, Primo Ministro;
  • Marta Alexandra Fartura Braga Temido de Almeida Simões, Ministro della Salute;
  • Altri membri del governo;
  • Maria da Graça Gregório de Freitas, Direttore Generale della Direzione Generale della Sanità;
  • José Manuel Dias Cabral Bolieiro, Presidente del Governo Regionale delle Azzorre;
  • Clélio Ribeiro Parreira Toste de Meneses, Segretario Regionale della Salute e dello Sport delle Azzorre;
  • Altri membri del governo regionale delle Azzorre;
  • Berto Graciliano de Almeida Cabral, Direttore Regionale della Sanità delle Azzorre;
  • Miguel Filipe Machado de Albuquerque, Presidente del Governo Regionale di Madeira;
  • Pedro Miguel Câmara Ramos, Segretario Regionale della Sanità e della Protezione Civile di Madeira;
  • Altri membri del governo regionale di Madeira;
  • Herberto Jesus, Direttore Regionale della Sanità di Madeira;
  • Henrique Eduardo Passaláqua de Gouveia e Melo, Vice Ammiraglio della Marina,
  • Coordinatore della “Task Force” per l’elaborazione del “Piano di vaccinazione contro il Covid-19”;
  • Tutti i dipendenti, medici e infermieri dei “Centri vaccinali”;

Sotto i seguenti termini e basi:

Dichiarazione della pandemia di SARS-CoV-2 e Covid-19 dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Il 03/11/2020, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha annunciato l’esistenza di una pandemia del virus SARS-Cov-2 e della malattia Covid-19, seguita dall’attuazione da parte di diversi paesi di misure restrittive e soppressive dei diritti e delle libertà fondamentali, in cui è può essere caratterizzato come qualcosa di unico nella storia, anche rispetto ad altri virus e malattie con livelli di rischio per la salute umana molto più elevati di quelli che potrebbero presentarsi.

Per questo, questa organizzazione ha lanciato una definizione di pandemia che prescinda dal criterio di letalità di una malattia, ma si basi anche unicamente sulla comparsa di un nuovo virus verso il quale non esiste ancora un’immunità naturale.

Infatti, il 04/05/2009, l’OMS ha eliminato dalla sua definizione di influenza “pandemia” la menzione di “un gran numero di decessi e malattie”, iniziando a basare tale definizione solo sulla comparsa di un nuovo virus “influenzale”. .per cui non esiste ancora un’immunità naturale.

Con questo cambiamento, l’OMS ha aperto la strada alla dichiarazione della pandemia H1N1, che sarebbe stata dallo stesso dichiarata circa un mese dopo. Avendo un tale cambiamento avvenuto prima dell’epidemia di H1N1, il Consiglio è arrivato, mesi dopo, dall’Europa esprimendo preoccupazione per la coincidenza tra quella e la successiva epidemia di H1N1, tenendo conto della bassa gravità di detta epidemia e dei conflitti di interesse verificati tra i membri dell’OMS e aziende farmaceutiche. Modifica della definizione di “immunità di gruppo” dall’Organizzazione mondiale della sanità

Più recentemente, nel giugno 2020, la stessa OMS ha modificato la definizione di “immunità di gruppo”, iniziando a basare tale definizione sull’immunità acquisita attraverso la vaccinazione, chiarendo la lunga definizione scientificamente consensuale basata sull’acquisizione dell’immunità naturale da parte di un numero sufficiente di persone in stesso gruppo, aprendo così la strada all’imposizione alla popolazione di essere assoggettata a determinate sostanze tossiche erroneamente chiamate «vaccini», nonché a monopolizzarle nei sistemi sanitari pubblici e al conseguente rifiuto di mezzi di profilassi alternativi, temi che discutiamo in maggiori dettagli sotto…

loading...

Check Also

Ddl Zan segato per sempre? Fedez non solo fa i capricci: chi arriva ad attaccare

L’affossamento del ddl Zan ha irritato uno dei suoi paladini: Fedez. Il rapper, da sempre …

Un commento

  1. Vedere un magistrato che si ribella al sistema neoliberista, marcio nelle fondamenta, è una boccata di aria pulita. Peccato non avere visioni simili nel nostro Paese. Ma credo sia solo questione di tempo….la verità trova sempre le ali…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *