Home / NEWS / Protegge così tanto gli anziani che, se contagiati, muoiono lo stesso. Il caso del focolaio di Canosa e le farneticanti giustificazioni dell’Asl
Hospitalized elderly patient, senior old aging woman laying on bed with cardiologist doctor or physician examining cardiological heart health, checking pulse in hospital clinic exam room

Protegge così tanto gli anziani che, se contagiati, muoiono lo stesso. Il caso del focolaio di Canosa e le farneticanti giustificazioni dell’Asl

Coronavirus, focolaio in una Rsa a Canosa: tre morti fra over 80. “Senza vaccino sarebbero stati molti di più”

Un focolaio di Coronavirus è stato scoperto nella Rsa ‘Palazzo Mariano’ a Canosa di Puglia: 23 i contagiati, fra i quali 20 ospiti e tre operatori sanitari. Tre le morti accertate: secondo fonti dell’azienda sanitaria sono ultra 80enni affetti da altre patologie pregresse. Tutti, sia gli ospiti sia il personale, avevano ricevuto l’antidoto contro il virus. 

“Se quelle persone non fossero state vaccinate, così come accaduto nella prima ondata del Covid, i decessi non sarebbero stati tre, ma molti di più. La vaccinazione resta lo strumento più importante ed efficace contro il Covid”, ribadisce con forza il commissario straordinario dell’Asl di Barletta, Andria, Trani, Alessandro Delle Donne.

Tutto è accaduto subito dopo Ferragosto, riferiscono fonti sanitarie. In seguito ai normali controlli sierologici effettuati nella struttura come in tutte le Rsa, il 16 agosto da Canosa avevano segnalato al dipartimento di Prevenzione dell’Asl alcuni casi di presunte positività. Come da protocollo, sono seguiti i tamponi molecolari per accertare la positività. Dopo poco, i tre ultra 80enni sono stati ricoverati e nei giorni scorsi sono deceduti.

Sono stati 11 in totale gli ospiti della struttura di Canosa ricoverati all’ospedale Vittorio Emanuele II di Bisceglie e uno è stato già dimesso. Le loro condizioni non sono preoccupanti, si trovano in area medica in osservazione. “Il monitoraggio – conclude Delle Donne – in questa e in tutte le Rsa è costante proprio per riuscire a contenere i focolai”.

loading...

Check Also

“Ma vaffanc*lo!” Una Maria Giovanna Maglie da urlo così risponde al parassita che insulta chi ha le palle per manifestare e contestare le balle che ci propinano da un anno e mezzo

Tra gli ospiti in studio anche Pasquale Bacco segretario nazionale medici FISI. In rappresentanza dei …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *