Home / NEWS / Era felice di aver appena concluso il ciclo vaccinale: così questo pescatore è stato trovato nei pressi della sua barca

Era felice di aver appena concluso il ciclo vaccinale: così questo pescatore è stato trovato nei pressi della sua barca

Sulla terraferma i suoi concittadini, di cui era diventato un’icona anche per le goliardiche grigliate, lo chiamavano Sachèt. Nelle acque in cui amava navigare, accantonato il dialetto romagnolo, per i suoi colleghi pescatori dei lidi ferraresi era Magilla. Con questi due soprannomi era conosciuto Silvano Settembrini, il pensionato 62enne originario di Lugo ma residente a Sant’Agata sul Santerno ritrovato cadavere domenica mattina accanto alla sua imbarcazione. Il corpo dell’uomo, appassionato di pesca sportiva, è stato recuperato dalla Capitaneria di porto a una quindicina di miglia al largo tra Casalborsetti e Marina Romea. In attesa che la Procura decida se procedere con l’autopsia prima del nullaosta per i funerali, anche ieri in tanti continuavano a cercare una spiegazione per la tragedia. Sul suo gommone il 62enne aveva invitato altri pescatori a battagliare con quei tonni rossi che amava catturare per poi ributtare in acqua. Purtroppo nessuno era libero da impegni per accompagnarlo.

«Era un navigatore esperto e gli piaceva pescare anche in solitaria – racconta Daniela, amica confidenziale da oltre vent’anni -. Ho letto alcune informazioni inesatte, soprattutto sugli orari. Io so che sarebbe partito verso le dieci di sabato mattina da Porto Garibaldi, per tornare prima di cena come al solito. Dal tardo pomeriggio gli ho scritto alcuni messaggi su WhatsApp, ma non era apparsa la spunta della visualizzazione; dopo una giornata in mare è normale crollare dal sonno e quindi non mi sono preoccupata. La mattina, invano, ho riprovato e allora ho lanciato l’allarme. Devo ringraziare tutti i suoi colleghi pescatori che si sono mobilitati e la guardia costiera».

Quella passione che era tutta la sua vita si è trasformata, purtroppo, in tutt’altro. Il suo gommone lo si vedeva spesso, trainato all’auto con la quale lo portava dalla sua abitazione di Sant’Agata alla casa al mare di Lido degli Estensi. È da qui che durante la settimana partiva per calarlo nelle acque di Porto Garibaldi. Proprio come ha fatto sabato mattina.

Gli amici di vecchia data, che non smettono di enfatizzare la sua bontà d’animo, non hanno dubbi sulle sue condizioni di salute. «Aveva un fisico invidiabile – ricordano alcuni di loro -. Da giovane era stato campione europeo di kick boxing e per una vita è stato socio nella Cooperativa facchini. Per tutta la vita non si è mai lamentato di nulla, sempre voglioso di fare festa. Aveva finito da poco il ciclo vaccinale ed era felice e sereno». Lascia una figlia, di professione estetista, che vive con la madre a Lugo.

loading...

Check Also

Conte e Di Maio sempre più senza vergogna: di sono presentati alla manifestazione-buffonata della CGIL

A guidare il corteo a sostegno della Cgil a Roma ci sono anche Luigi Di Maio e Giuseppe Conte. “Sarà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *