Home / NEWS / Francia, sindacati compatti contro il Green Pass! I lavoratori di ogni ordine e grado invitati a boicottare il lasciapassare di Macron

Francia, sindacati compatti contro il Green Pass! I lavoratori di ogni ordine e grado invitati a boicottare il lasciapassare di Macron

Stavolta è sceso in campo il più grande sindacato francese, la CGT (Confederation Générale di Travail, stessa sigla della CGIL) 650 mila iscritti : ha indetto uno sciopero generale contro “la legge sanitaria e le regressioni sociali a venire, per una politica sociale e della sanità giusta e democratica”. In vari luoghi il sindacato fa campagne di protesta contro la politica sulla corona del presidente francese Emmanuel Macron.

In un manifesto dal titolo: “Pass sanitario, vicolo cieco sociale”, la CGT si dichiara ma contro la repressione e la regressione sociale. La crisi attuale ha mostrato “i limiti e le conseguenze catastrofiche di decenni di politica liberale, perseguita esclusivamente a vantaggio degli interessi capitalistici”. “Ancora una volta, c’è la determinazione a stabilire nuovi vincoli e nuove deviazioni per coprire i ripetuti fallimenti nell’affrontare la pandemia”. Il sindacato ferroviario “SUD Rail” aveva precedentemente condannato le “misure autoritarie” del presidente Emmanuel Macron. I dipendenti delle ferrovie non controlleranno il “passaporto della vergogna”, come il movimento in Francia chiama passaporto sanitario.

In Francia, contrariamente a quella italiana, è la Sinistra che si schiera contro le leggi di Macron su covid e vaccini e passa sanitario:

La deputata del partito nazionale di sinistra “La France Insoumise”, Obono, ha dichiarato su Twitter: “Ci rifiutiamo di dividere ulteriormente questo Paese, di dividere i cittadini in “persone buone con vaccinazione” e “persone cattive senza vaccinazione”. Ci rifiutiamo di limitare ulteriormente i diritti e le libertà di tutti e di vivere con codici QR e manganelli” . Il partito Union Populaire Républicaine, che ha come programma l’uscita della Francia dall’euro (Frexit), invita ad unirsi al sindacato nella protesta.

Il quotidiano tedesco “ZickZack ” : “Diversi sindacati annunciano anche uno sciopero a tempo indeterminato negli ospedali contro la vaccinazione obbligatoria per i lavoratori (…) Chiedono che i colleghi non vaccinati non vengano licenziati, una libera scelta dei vaccini, la tutela dei dati del personale medico nonché il rispetto della riservatezza medica, nonché un aumento di stipendio e migliori condizioni di lavoro.

Per il 31 luglio 2021 sono state annunciate a Parigi quattro dimostrazioni contro il “passaporto sanitario”, secondo il sito web “ Sortir a Paris ”. Secondo “Cnews.fr”, nella capitale dovrebbero essere mobilitati 3.000 agenti di polizia.

L’agenzia tedesca dpa ha riferito il 28 luglio 2021: “Le regole più severe sulla corona annunciate dal capo dello Stato Emmanuel Macron sono mal accette in Francia. A livello nazionale, più di 160.000 persone sono scese in piazza lo scorso fine settimana nel bel mezzo delle festività natalizie. La mobilitazione per rinnovare le proteste sabato prossimo è in corso. Solo all’inizio della settimana il parlamento francese ha approvato la legge, che prevede l’estensione dell’obbligo di fornire prove e l’obbligo di vaccinazione per gli operatori sanitari”.

Si deve presumere che ci saranno gravi scontri tra manifestanti e agenti di polizia in Francia il 31 luglio 2021.

In Germania, per contro: Sale a 13 il numero di manifestazioni vietate dalla polizia a Berlino.

Ecco le motivazioni della polizia:

I divieti riguardano gli assembramenti

  • i cui partecipanti regolarmente non accettano i regolamenti statutari, in particolare per proteggere dalle infezioni, per proteggere il diritto fondamentale alla vita e all’integrità fisica, per proteggere tutti – la comunità
  • i cui partecipanti hanno ripetutamente dimostrato in un gran numero di riunioni che queste regole di controllo delle infezioni sono regolarmente e quasi senza eccezioni non osservate a causa della mancata accettazione
  • in cui i diritti fondamentali garantiti e la libertà di opinione protetta dalla polizia di Berlino dovrebbero essere regolarmente enfatizzati violando le normative sul controllo delle infezioni, in particolare rifiutando di indossare una copertura per bocca-naso – questo è un marchio formale e un obiettivo dichiarato…
  • i responsabili – almeno in parte – sono poco o per niente disposti o in grado di assumersi le proprie responsabilità e di intraprendere azioni regolamentari in caso di corrispondenti violazioni….
loading...

Check Also

“Non faccia denunce, intanto non se ne esce” Così i medici minacciano la figlia di una donna morta 36 ore dopo la puntura

Il sito www.ilparagone.it riporta la lettera di testimonianza di una donna che all’improvviso, senza  degne spiegazioni fornite …

Un commento

  1. In Francia i sindacati hanno le palle, i nostri sono pecore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *