Home / NEWS / Omicidio Voghera, come faceva ad essere libero il marocchino ammazzato? In 10 anni un curriculum criminale lungo così

Omicidio Voghera, come faceva ad essere libero il marocchino ammazzato? In 10 anni un curriculum criminale lungo così

Chi era Youns El Boussetaoui, il marocchino ucciso con un colpo di pistola dall’assessore di Voghera Massimo Adriatici? Il 39enne aveva alle spalle una lunga “carriera” criminale, con reati che vanno dalla truffa allo spaccio.

Voghera, il profilo di Youns El Boussetaoui

Youns El Boussetaoui, il marocchino ucciso a Voghera, era una nota conoscenza delle forze dell’ordine tanto che era colpito da un ordine di cattura da eseguire da parte della Stazione dei carabinieri di Biella, emesso lunedì 19 luglio, per il reato di ricettazione.

Doveva essere arrestato

El Boussetaoui risultava irregolare sul suolo italiano e senza fissa dimora. Da almeno una decina di giorni era oggetto di segnalazioni per ubriachezza molesta e numerose richieste di interventi alle forze dell’ordine a Voghera. In oltre 10 anni aveva accumulato numerosi ordini di lasciare il territorio Ue e relative violazioni a tali ordini.

Un lungo curriculum di reati

Oltre ai reati di ingresso illegale nel territorio dello Stato e immigrazione clandestina, nel passato del marocchino ucciso a Voghera vi sono reati come minacce, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. Già arrestato per spaccio di droga dai Carabinieri della Compagnia di Voghera, aveva a suo carico numerose altre denunce e arresti per produzione e spaccio di stupefacenti. La vittima della sparatoria di Voghera era stato incriminato anche per evasione, reati di falsità in scrittura privata, falsa attestazione, falsità materiale, uso di atto falso e truffa. Non da ultimo, ricettazione e porto d’armi e oggetti atti a offendere.

Ilaria Paoletti per Il Primato Nazionale

loading...

Check Also

Trieste, Lamorgese li voleva fregare! Annullato il corteo di sabato prossimo: il governo era pronto a mandare sabotatori come 10 giorni fa a Roma

Il coordinamento 15 ottobre ha annullato il corteo che sarebbe dovuto partire dalle ore 14 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *