Home / NEWS / Italia terzo mondo: ci son voluti i sub a Palermo per soccorrere le vittime dell’ennesima inondazione

Italia terzo mondo: ci son voluti i sub a Palermo per soccorrere le vittime dell’ennesima inondazione

Un violentissimo nubifragio si è abbattuto su Palermo nelle ultime 24 ore causando ingenti danni a case e strade. Finora i Vigili del Fuoco hanno compiuto un centinaio di interventi mentre proseguono le operazioni di soccorso da parte dei sommozzatori nelle zone interessate da allagamenti.

Una vera e propria inondazione ha investito il centro cittadino di Palermo dove decine di automobilisti sono rimasti intrappolati in strade e sottopassi allagati. Le zone interessate sono soprattutto quelle di viale Regione Siciliana, piazza Indipendenza davanti al palazzo della Regione, via Imera, via Re Ruggero e via Messine Marine davanti all’ospedale Buccheri La Ferla.

Esattamente un anno fa, alla data del 15 luglio 2020, Palermo era stata travolta da un terribile alluvione che aveva procurato ingenti danni a case e persone. Le forti piogge avevano investito il capoluogo siciliano paralizzando intere arterie stradali, sottopassi e gallerie. In alcuni punti, l’acqua depositata sull’asfalto aveva raggiunto i 4 metri di profondità mentre una slavina fangosa si era riversata nelle strade delle città di provincia.

loading...

Check Also

Ddl Zan segato per sempre? Fedez non solo fa i capricci: chi arriva ad attaccare

L’affossamento del ddl Zan ha irritato uno dei suoi paladini: Fedez. Il rapper, da sempre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *