Home / NEWS / Cede la traversa della porta da calcio, colpito alla testa 12enne muore sul colpo davanti agli amici

Cede la traversa della porta da calcio, colpito alla testa 12enne muore sul colpo davanti agli amici

E’ successo a Carini, il giovane è morto sul colpo. La Spezia, in coma bambino di 5 anni caduto dalla finestra. Livorno, grave piccolo di un anno e mezzo ustionato dall’acqua bollente.

Tragedia in un campetto di calcio a Palermo: un bambino di 12 anni è morto travolto dalla traversa della porta di gioco. Il giovane è deceduto sul colpo quando la pesante porta gli è caduta in testa mentre stava giocando con alcuni coetanei. L’incidente è avvenuto a Carini, in via Aldo Moro. Inutili tentativi di soccorrerlo. I carabinieri sono sul posto per effettuare i rilievi e cercare di ricostruire la dinamica.

La tragedia nel parco comunale Sofia: secondo una prima ricostruzione il bambino di 12 anni avrebbe scavalcato il cancello insieme ad altri compagni e avrebbe iniziato a giocare. Poi forse si sarebbe aggrappato alla porta che lo ha travolto provocandogli un grave trauma cranico. Il fratello Daniele su Facebook: “Non si può morire così. Mio fratello era andato al parco per giocare a pallone e adesso non c’è più…”.

Sempre oggi ricoverato pediatrico Gaslini di Genova un bambino di 5 anni in gravissime condizioni: è caduto dalla finestra della sua abitazione al secondo piano di un palazzo in provincia di La Spezia. Il piccolo è in prognosi riservata nel reparto di terapia intensiva. 

E a Livorno è grave un bambino di un anno e mezzo che si è rovesciato addosso una pentola d’acqua bollente. Il piccolo ha riportato ustioni di secondo grado sul 10% del corpo, al volto e al torace. L’incidente è accaduto nell’abitazione del bambino, in zona piazza della Repubblica.

loading...

Check Also

Lo schifo in onda al Tg1: un servizio intero per prendere per i fondelli milioni di italiani senza GreenPass

Difficile dire quale fosse l’obiettivo Tg1. Il tono però appare compiaciuto: sei un no vax? Hai …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *