Home / NEWS / Variante Delta e Green Pass: cambia di nuovo tutto! I sedicenti esperti riprendono a sparare ognuno una differente idiozia

Variante Delta e Green Pass: cambia di nuovo tutto! I sedicenti esperti riprendono a sparare ognuno una differente idiozia

Con l’inizio delle vacanze estive e con la concomitante diffusione della variante Delta sta iniziando a farsi largo l’idea di rimodulare il Green Pass dopo la somministrazione della prima dose di vaccino. Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ha infatti avanzato questa possibilità alla luce dell’attuale avanzamento della campagna vaccinale italiana con le prime dosi, che nonostante i buoni risultati raggiunti finora potrebbero non essere sufficienti per garantire una protezione efficace dalla variante Delta.

Green pass solo dopo la seconda dose, Sileri: “Possibile modifica a causa della variante Delta”

Intervistato durante la trasmissione radiofonica 24mattino su Radio24, il sottosegretario Sileri ha affermato che con la variante Delta in Italia potrebbe essere utile: “Rimodulare il Green pass dopo la prima dose di vaccino. Questo però lo lasciamo dire agli scienziati e aspetterei un paio di settimane. Ma se è vero che la protezione da questa variante c’è dopo due dosi di vaccino, è chiaro che, oltre a correre con le seconde dosi, dobbiamo rimodulare il Certificato verde.

Green pass solo dopo la seconda dose, Sileri: “Attendiamo i dati del Regno Unito”

Sul tema tuttavia Sileri ha precisato che preferirebbe attendere l’esito delle analisi effettuate nel Regno Unito (dove il ceppo è ormai dominante) prima di varare qualsiasi provvedimenti inerente alla variante Delta: “Aspetterei 14 giorni per l’analisi dei dati che arrivano del Regno Unito e per il controllo della prevalenza della variante Delta in Italia, attualmente vicina al 20%

loading...

Check Also

Lo schifo in onda al Tg1: un servizio intero per prendere per i fondelli milioni di italiani senza GreenPass

Difficile dire quale fosse l’obiettivo Tg1. Il tono però appare compiaciuto: sei un no vax? Hai …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *