Home / NEWS / Bassetti come i Nazisti: la punizione esemplare contro chi rifiuta giustamente il vaccino

Bassetti come i Nazisti: la punizione esemplare contro chi rifiuta giustamente il vaccino

“L’obbligo vaccinale è difficile imporlo a tutta la popolazione, dobbiamo trovare strumenti diversi”. Così Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova. “Gli anglosassoni, per esempio, in passato hanno stabilito per malattie come il morbillo che chi se lo prendeva e non era vaccinato si pagava il ricovero. Questo – dice Bassetti – è evidentemente qualcosa a cui si potrà arrivare più avanti”.

“Intanto iniziamo a fare moral suasion anche perché – sottolinea l’infettivologo – io penso che su 100 che dicono di non essere a favore del vaccino, di no-vax duri e puri ce n’è meno di un 10%. Gli altri sono vaccino-scettici o vaccino-esitanti e, secondo me, con i dati che abbiamo e parlando li convinci. Quindi dobbiamo fare davvero attività porta a porta, call to call. E sarebbe importante – rilancia Bassetti – fare una capillare campagna di comunicazione su questo che finora non abbiamo fatto. Il ministero dovrebbe occuparsene. Dovrebbero essere fatti – conclude – degli investimenti pesanti su tutti i mezzi di comunicazione: giornali, radio, televisioni, social e tutto quello che è possibile per poter raggiungere le persone”.

loading...

Check Also

Figliuolo gioca a prendere gli italiani per i fondelli: racconta che abbiamo la più alta percentuale di punturati, evita di parlare della infamia del Green Pass

Vaccini anti covid in Italia, “la campagna sta continuando perché il nostro obiettivo è sfondare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *