Home / NEWS / Deruba un automobilista e crolla a terra colpito da un infarto: salvato dalla vittima

Deruba un automobilista e crolla a terra colpito da un infarto: salvato dalla vittima

È caduto a terra colpito da un infarto appena dopo aver messo a segno una rapina. A salvarlo è stato proprio la sua vittima. È quanto è successo ieri giovedì 10 giugno a Brescia, in via Cefalonia: stando alla ricostruzione di quanto accaduto, qui un uomo ha cercato di derubare un automobilista che aveva appena parcheggiato la sua auto. Il ladro, un 45enne di origini tunisine, si è avvicinato alla macchina e ha iniziato a sgonfiare una gomma. Così l’automobilista – come riporta Brescia Today – vista la gomma a terra ha lasciato portafoglio e cellulare sul sedile e ha iniziato a cercare di cambiare la ruota sgonfia. Nel giro di pochi secondi il 45enne si è portato via tutto. Ma a pochi metri più in là si è sentito male ed è caduto a terra senza nemmeno avere le forze per chiedere aiuto.

L’uomo è stato rianimato sul posto dall’automobilista e altri passanti

L’automobilista che nel frattempo aveva visto tutto al posto di riprendersi il suo portafogli e cellulare, non ci ha pensato due volte ed è stato il primo a prestare soccorso. In suo aiuto sono intervenuti anche alcuni passanti, tra cui un infermiere che ha attivato il defibrillatore in dotazione alle polizia locale di Brescia, in tanto giunta sul posto. Un vero gesto di solidarietà che ha salvato la vita al rapinatore. L’uomo infatti è stato rianimato sul posto prima di essere trasferito e ricoverato d’urgenza, in codice rosso, alla Poliambulanza. Qui risulta ancora ricoverato, ma di sicuro non è in pericolo di vita. Questo grazie all’automobilista vittima che immediatamente corso in suo aiuto, così come gli altri passanti.

loading...

Check Also

Sangue buttato via da donatori vaccinati, Montesano dopo le smentite pubblica un documento choc che smentisce l’Avis

🔴IL DUBBIO DI UN DONATORE🔴 Di Enrico Montesano da Facebook Buonasera AMICI miei, Vi ringrazio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *