Home / NEWS / Conte e Cinquestelle sono finiti: Renzi gioca a fare il profeta sapendo di vincere facile

Conte e Cinquestelle sono finiti: Renzi gioca a fare il profeta sapendo di vincere facile

“I 5stelle vanno sparendo, sono finiti. Hanno raccontato alcune cose poi hanno fatto il contrario sulla Tav, sulle Olimpiadi. Ora Di Maio ha chiesto scusa sulla giustizia, ha detto che avevano sbagliato. Tra qualche anno diranno che hanno sbagliato su Draghi…”. Così Matteo Renzi a Stasera Italia. Quanto alle dichiarazioni di stasera di Giuseppe Conte, commenta: “Frasi fatte. Parliamo piuttosto di cose concrete. Che si fa sulla giustizia?”.

Sempre su Conte: “Avevamo bisogno di uno più bravo e Draghi è meglio di Conte. L’Italia è ripartita e solo questo mi interessa”, ha aggiunto. “Ci sono stati due momenti in cui due persone hanno esagerato con i pieni poteri: Salvini nel 2019 e Conte nel 2021 e io ho cercato di mandarli a casa”, ha affermato ancora.

“A Enrico Letta faccio l’augurio di in bocca al lupo. Nonostante le opinioni diverse tra noi, come sulla tasse, ci conosciamo da anni e sia io che lui sappiamo bene come sono andate le cose…”, ha detto poi Renzi. “Spero che ce la faccia, so per esperienza che il suo non è un lavoro semplice”, ha aggiunto.

Sulle proposte avanzate da Letta, “su alcune cose sono d’accordo. Ho molto apprezzato la battaglie sulle donne anche se poi vedo tutti uomini candidati dal Pd, unica speranza è Bologna dove si confrontano Matteo Lepore e Isabella Conti. Insiste sul tema dei diritti ma ho l’impressione che sia una battaglia più identitaria. E poi sono profondamente in disaccordo sulle tasse. Con Letta avevo già litigato nel 2013 quando da premier alzò l’Iva. E anche oggi dico che è un errore alzare la tasse, tutte le tasse tranne quella ai giganti del web. Come ha detto Draghi è il momento di dare”.

Su una federazione di centrosinistra: “Si sta parlando del sesso degli angeli al momento… Noi abbiamo un Paese che sta ripartendo. Di fronte a questo clima, avrebbe senso dare una mano a Draghi. Da qui all’elezione del presidente della Repubblica evitiamo pasticci”.

loading...

Check Also

Vaccino, anche oggi è scappato il morto! Aveva 54 anni e avrebbe dovuto sposarsi venerdì

Alessandro Cocco è morto oggi al Policlinico di Bari a causa di una trombosi cerebrale. L’uomo, 54 anni, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *