Home / NEWS / Genova, morta la 18enne andata in coma dopo la prima dose del vaccino

Genova, morta la 18enne andata in coma dopo la prima dose del vaccino

E’ morta Camilla Canepa, la ragazza di 18 anni di Sestri Levante che si era sentita male dopo la vaccinazione con AstraZeneca. La giovane era ricoverata da domenica all’ospedale San Martino di Genova dopo una trombosi al seno cavernoso. Era stata anche sottoposta a intervento chirurgico per rimuovere il trombo e ridurre la pressione intracranica. La 18enne era stata vaccinata lo scorso 25 maggio con AstraZeneca durante l’openday organizzato per gli over 18, poi era andata al pronto soccorso il 3 giugno lamentando un forte mal di testa e fotofobia, ma gli esami non avevano rivelato niente di anormale. Due giorni dopo, però, la sua situazione si è aggravata e, tornata in pronto soccorso, le è stata diagnosticata una trombosi ed è stata sottoposta a due operazioni. “Purtroppo, poche ore fa, Sestri Levante è stata colpita da un lutto che mai avremmo voluto vivere. L’amministrazione comunale e tutta la città si stringono intorno alla famiglia della ragazza scomparsa oggi. In questo momento di dolore esprimo tutto il mio affetto e la mia vicinanza ai familiari di Camilla”, ha dichiarato la sindaca Valentina Ghio. Intanto in Liguria è stato sospeso questa mattina il lotto ABX1506 del vaccino anglo-svedese. Il lotto di cui facevano parte le dosi somministrate a Camilla, poi entrata in coma, e a una donna di 34 anni che, trovata con poche piastrine dopo l’inoculazione, è stata operata per trombi. Quest’ultima è stata vaccinata lo scorso 27 maggio con AstraZeneca. Poi, dopo essersi sentita male sul posto di lavoro, è stata ricoverata e sottoposta ad intervento chirurgico.

loading...

Check Also

Contagi in Vaticano, Bergoglio se la fa sotto: tra gli ammalati il doppio vaccinato che era con lui

Allerta sanitaria per Papa Francesco: l’arcivescovo metropolita greco-cattolico di Presov in Slovacchia, Jan Babjak, è risultato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *