Home / NEWS / Vietato divulgare l’opinione del Nobel Montagnier: così interviene la censura

Vietato divulgare l’opinione del Nobel Montagnier: così interviene la censura

Ieri abbiamo parlato dell’ultima intervista a Luc Montagnier. Il team di YouTube, sostituendosi ad un Nobel su questioni che riguardano la medicina (poi dicono di lasciar parlare la scienza…), ha provveduto a rimuovere il video in quanto il suo contenuto violerebbe le norme sulla disinformazione in ambito medico.uanto il suo contenuto violerebbe le norme sulla disinformazione in ambito medico.

Siamo arrivati veramente al colmo. Non è neanche più la scienza ad avere il diritto di parola su questi temi, ma soltanto se quella scienza è in linea con il pensiero unico imposto. Se invece la scienza vuole dare una versione diversa da quella della narrativa dominante, allora non è più considerata scienza, e un Nobel per la medicina può tranquillamente essere sostituito e silenziato dal team di una piattaforma web, o da un semplice algoritmo. Eppure il famoso scienziato non parlava in quell’intervista di rettiliani venuti sulla terra a trasmettere il virus da un altro pianeta, ma provava a spiegare il risultato di esperimenti che stavano ufficialmente portando avanti in diversi laboratori, per dimostrare che ci sono anticorpi creati dal vaccino che costringono il virus a trovare un’altra soluzione creando delle varianti.

Ma vi rendete conto che un premio Nobel parla di esperimenti scientifici in corso, partiti tra l’altro da informazioni rivelate in una lettera aperta e redatta da tanti altri medici ed indirizzata all’Agenzia Europea per i medicinali dove si afferma che ci sono state numerosi casi in tutto il mondo di case di cura colpite da Covid-19 entro pochi giorni dalla vaccinazione dei residenti, e tutto questo secondo il team di YouTube violerebbe le norme sulla disinformazione in ambito medico.

Ma allora toglietegli il Nobel! Fategli un Tso a Montagnier e dimostrate al mondo che il Professore è impazzito. Fatelo uscire dai laboratori. Dimostrate però che le sue tesi sono infondate in un confronto pubblico con altri scienziati che la pensano come lui e poi ci venite a parlare di disinformazione. Ma fino a quel momento stiamo parlano di un Nobel per la medicina, e non è possibile che il team di YouTube sia chiamato a sindacare sulle sue parole. Poi si lamentano se qualcuno parla di dittatura sanitaria…

loading...

Check Also

Green Pass, siamo alla fase due. Invece di abolirlo si studia come inserire personalizzarlo sempre più. Alla faccia di chi non credeva nel ceto utilizzo del lasciapassare

Mentre arriva il super passaporto verde, si moltiplicano controlli e sanzioni. Azienda londinese deposita un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *