Home / NEWS / Giarrusso indegno contro il ristoratore: cosa è arrivato a dire per provare a tappargli la bocca

Giarrusso indegno contro il ristoratore: cosa è arrivato a dire per provare a tappargli la bocca

L’aria che tira, la trasmissione in onda su La7 condotta da Myrta Merlino, è avvenuto uno scontro tra Dino Giarrusso e il ristoratore Paolo Bianchini. Il parlamentare grillino ha voluto fare una precisazione che ha infastidito non solo il diretto interessato, ma anche la conduttrice stessa, che ha trovato il suo intervento un po’ fuori luogo. “Senza polemiche ma solo per completezza d’informazione, vorrei ricordare che Bianchini non è solo un ristoratore ma anche un politico, essendo stato capogruppo di Fratelli d’Italia a Viterbo”, ha dichiarato Giarrusso che ha poi chiosato con un “la verità non va nascosta”.

Myrta Merlino ha subito precisato che “è stato detto tante volte“, dopodiché è intervenuto Bianchini: “Per favore, lasciamo stare questa polemica sterile e stupida, che appartiene a chi non ha altri contenuti. Non c’entra nulla il fatto di essere stato consigliere comunale a Viterbo, tra l’altro il 27 aprile dell’anno scorso mi sono dimesso per fare il presidente dell’associazione a favore dei ristoratori”. 

Bianchini ha inoltre ricordato di avere un’attività da circa 20 anni: “Parliamo di cose serie, tipo del protocollo che le Regioni hanno firmato e mandato al governo per riaprire in sicurezza i ristoranti anche al chiuso”. “Francamente a me del passato di Bianchini non me ne importa nulla”, è stato l’ulteriore intervento della Merlino: “Ho sempre preso posizione contro le esagerazioni e il mancato rispetto delle regole, ma quando vedo le strade del centro, gli autobus, le metro, lo scudetto dell’Inter e poi penso che queste persone non possono aprire il ristorante in sicurezza mi viene il nervoso“. 

loading...

Check Also

“Ti facciamo saltare in aria con la tua famiglia” Salvini, le pesanti minacce della feccia rossa

Continuano ad arrivare minacce e insulti contro Matteo Salvini. Già nei giorni scorsi il leader della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *