Home / BENESSERE / Non solo la banana: ecco l’alimento perfetto per essere un “drago” a letto, ciò che forse non sapevate

Non solo la banana: ecco l’alimento perfetto per essere un “drago” a letto, ciò che forse non sapevate

Cibi afrodisiaci. Se ne parla. Sempre e da sempre. Sesso e alimentazione infatti vanno a braccetto ma non è certo una novità. Quali sono, però, gli alimenti migliori per essere prestanti sotto alle lenzuola? Al tema ha dedicato un lungo approfondimento TgCom24, secondo cui il re dei cibi afrodisiaci è il cioccolato.

Si legge infatti: “Preziosa tavoletta: il principe dei cibi afrodisiaci è senza ombra di dubbio il cioccolato. Ricco di flavanoli, sostanze antiossidanti presenti nel cacao, il cioccolato migliora le prestazioni perché ricco di sostanze antiossidanti che favoriscono la circolazione sanguigna con conseguente beneficio della tonicità dell’organismo, determinante per incontri amorosi al top. Il cioccolato inoltre contiene caffeina, serotonina ed endorfine, che influenzano i nostri neurotrasmettitori agendo come stimolanti e che regalano energia, concentrazione, desiderio sessuale e senso del piacere. Il top!”.

Ma non solo. Anche il miele è un grande alleato dell’erotismo grazie alla vitamina B e ai sali minerali. Inoltre, con i suoi zuccheri stimola la produzione di liquido seminale. E ancora, contiene il boro, un oligoelemento che aiuta ad aumentare i livelli di estrogeni, i principali ormoni sessuali femminili, e innalza il livello di testosterone, ormone responsabile del desiderio sessuale. 

Quindi la banana grazie alla vitamina B, al potassio, al magnesio e ad altri minerali. E ancora la fragola, uno dei cibi afrodisiaci per eccellenza: perfetta, inoltre, da consumare col cioccolato. Infine il peperoncino, da sempre considerato un must tra i cibi afrodisiaci. E in effetti lo è perché è un cardioprotettore naturale, migliora la circolazione e rafforza le difese immunitarie.

loading...

Check Also

Latte fresco ritirato dal commercio. Allarme in tutta Italia per 12 marchi: “Alto rischio chimico”

Alto rischio chimico. E’ questo il motivo per il quale il Ministero della Salute ha fatto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *