Home / NEWS / Rita Dalla Chiesa tappa la bocca a Michela Murgia dopo la battuta infelice sul generale Figliuolo

Rita Dalla Chiesa tappa la bocca a Michela Murgia dopo la battuta infelice sul generale Figliuolo

Rita Dalla Chiesa contro Michela Murgia: il commento della scrittrice sugli uomini in divisa non è piaciuto alla conduttrice. Ospite di Giovanni Floris a Di Martedì su La7, la Murgia ha innanzitutto criticato il modo di esprimersi del commissario all’emergenza Francesco Paolo Figliuolo, dicendo che il suo sia un “linguaggio di guerra”. Poi ha paragonato il generale Figliuolo a un “dittatore”, dicendosi “spaventata dall’avere un commissario che gira con la divisa”. “In un periodo in cui si sta facendo di tutto per portare il nostro Paese in sicurezza, posso solo commentare, da donna a donna, ‘STAI ZITTA’“, ha commentato la Dalla Chiesa sulla sua pagina Facebook.

La conduttrice, figlia del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, è cresciuta nel segno del valore e del rispetto per le Forze dell’ordine. Ecco perché la sua reazione è stata di profonda indignazione. Rita, inoltre, ha considerato assurde le dichiarazioni della Murgia: “La signora è politicamente scorretta. Mi sono sentita colpita, ma non affondata, dalle sue parole di ieri sera, a Di Martedì, sul Generale di Corpo d’Armata Figliuolo. Le fanno paura gli uomini in divisa? Non si sente sicura con loro? Le fanno venire in mente la dittatura?”

Nel suo commento su Facebook, poi, Rita Dalla Chiesa si è rivolta direttamente alla scrittrice: “Per fortuna la sinistra di oggi non si riconosce in quello che ha detto. Un consiglio, “signora” Murgia. Se mai avesse bisogno di aiuto, stia zitta… e si astenga dal chiamare le forze dell’ordine

loading...

Check Also

‘Non chiedo scusa a nessuno’ Ricci si conferma uno dei pochi con la schiena dritta: così chiude le polemiche con la Cina

Antonio Ricci ha deciso di non chiedere scusa per la polemica (arrivata fino in America) che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *