Home / NEWS / Nuovo DPCM, Draghi è stato chiaro: no a lockdown nazionali
Dichiarazione del Prof Mario Draghi al termine del colloqui con il Presidente Sergio Mattarella,al Quirinale.(foto di Francesco Ammendola - Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)

Nuovo DPCM, Draghi è stato chiaro: no a lockdown nazionali

Nessun lockdown nazionale e nessuna zona arancione per tutti, almeno per ora. Ma la prima decisione assunta dal governo Draghi – approvata ieri al termine di un’ora e mezza di consiglio dei Ministri – mostra una stretta rispetto alle precedenti misure di contenimento del virus.

SPOSTAMENTI E VISITE

Confermata la proroga allo stop agli spostamenti tra regioni fino al 27 marzo, c’è una novità sulla visita a parenti e amici, fino ad oggi permessa per un massimo di due persone (oltre ai minori di 14 anni): in zona rossa ora sarà vietato. Resta quindi ammesso per chi vive in zona gialla e arancione (in questo caso solo all’interno dello stesso Comune) ma non nelle aree sottoposte a chiusure più rigide. La politica proseguirà quindi nel segno del rigore contro il virus. Accantonata per ora la possibilità di un lockdown di un mese la strada è quella di misure veloci e chirurgiche: mini zone rosse immediate in caso di esplosione del contagio (e di varianti) in Comuni e Province. Cambio di strategia anche per la comunicazione: un portavoce per il Cts e maggiore moderazione nei toni

loading...

Check Also

“Ti facciamo saltare in aria con la tua famiglia” Salvini, le pesanti minacce della feccia rossa

Continuano ad arrivare minacce e insulti contro Matteo Salvini. Già nei giorni scorsi il leader della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *