Home / NEWS / Di Maio, pochi sapevano che gli italiani hanno a libro paga anche la fidanzata: ecco per chi lavora

Di Maio, pochi sapevano che gli italiani hanno a libro paga anche la fidanzata: ecco per chi lavora

C’è qualche problemuccio non solo all’interno del tormentato Movimento 5 Stelle, ormai spaccato in due, ma anche in casa di Luigi Di Maio. La “scissione” rischia di creare qualche tensione tra il ministro degli Esteri – governista – e la compagna Virginia Saba. Certo, l’amore pare andare a gonfie vele ma l’ultimo scossone in casa grillina, con l’espulsione di 36 dissidenti e il rischio scissione, rischia di avere effetti collaterali in casa Di Maio, come rivela il Giornale.      Tra gli espulsi grillini per il no al governo di Mario Draghi c’è anche la parlamentare sarda Emanuela Corda, componente della commissione Difesa, che è stata durante il Conte due una delle candidate al posto del sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo. L’assistente parlamentare della suddetta Corda è appunto Virginia Saba.  La Saba, che è famosa soprattutto per essere la fidanzata del ministro degli Esteri grillino, in realtà è assistente parlamentare. E la stessa Saba è sarda proprio come la parlamentare Corda. Le due sono amiche da molto tempo e forse anche per questo Virginia è diventata presto la sua assistente. La Corda, poi, sarebbe stata la donna che ha fatto incontrare Di Maio e la Saba, che poi si sono innamorati.        In questo momento però, i due hanno una grossa grana da risolvere. Ufficialmente la fidanzata del ministro degli Esteri lavora nello staff della dissidente espulsa. E adesso, come faranno a conciliare i due ruoli opposti la Saba e Di Maio, si chiede il Giornale. Virginia continuerà a lavorare insieme alla deputata epurata Corda, che ogni giorno attacca e accusa il Movimento 5 stelle di cui il fidanzato è uno dei principali esponenti?        Un bel conflitto interno. Bisognerà solo attendere e vedere che cosa succederà e come i due fidanzati risolveranno il loro dilemma. Cuore o politica? Chissà tra i due chi la spunterà.   

loading...

Check Also

‘Non chiedo scusa a nessuno’ Ricci si conferma uno dei pochi con la schiena dritta: così chiude le polemiche con la Cina

Antonio Ricci ha deciso di non chiedere scusa per la polemica (arrivata fino in America) che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *