Home / NEWS / Montagna chiusa all’ultimo, la rivolta degli operatori contro Draghi e Speranz

Montagna chiusa all’ultimo, la rivolta degli operatori contro Draghi e Speranz

Coronavirus, gli operatori degli impianti sciistici del Monte Cimone: “Stop all’ultimo momento è una vigliaccata”

“Ci dovevano avvertire prima: ci stavamo preparando da settiamane, così abbiamo perso soldi e lavoro”. C’è delusione e rabbia tra gli operatori turistici e gli addetti ai lavori e degli impianti del Monte Cimone, in zona Sestola, sull’Appennino modenese. Le critiche sono relative soprattutto alla tempistica della decisione di prolungare lo stop fino al 5 marzo: anche in Emilia l’apertura era prevista per oggi.

loading...

Check Also

Televisione in lutto. Se n’è andata a soli 38 anni, da anni lottava contro un male oscuro

Lutto nel mondo della televisione, muore la star dei reality show britannici. Appena 38 anni …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *