Home / NEWS / Tenetevi forte e iniziate a ridere! Di Battista guida la fronda dei Cinquestelle e punta tutto su Toninelli: cosa dovrà fare lo ‘scienziato’ di Cremona

Tenetevi forte e iniziate a ridere! Di Battista guida la fronda dei Cinquestelle e punta tutto su Toninelli: cosa dovrà fare lo ‘scienziato’ di Cremona

Alessandro Di Battista, il partito “anti-Draghi”: in 40 pronti a seguirlo dal M5s, a capo Danilo Toninelli?

Alessandro Di Battista ha lasciato il Movimento 5 Stelle. Tutta colpa di Mario Draghi. Con il via libera su Rousseau dei grillini a un suo esecutivo, i Cinque Stelle si sono spaccati. Più di quanto già lo erano. Ma gli addi non sarebbero limitati al solo Dibba. Il più riottoso fra i riottosi gode infatti di grande stima tra i ribelli come lui. Tanto che il Corriere parla di 40 parlamentari pronti a seguirlo. O meglio, pronti a dire “no” alla fiducia al nuovo governo. Con la conseguenza che verranno espulsi. In merito il reggente Vito Crimi è stato chiaro: “Il voto è vincolante”. Un modo come un altro per dire: chi non ci sta è fuori.

Nulla di nuovo vista l’alta percentuale di contrari che si è espressa sulla piattaforma Rousseau (il 40 per cento). La novità invece è un’altra. L’ala ribelle si sfilerà in buona parte dalla corsa all’organo collegiale. Tra le possibilità al vaglio anche quella di dar vita a un nuovo partito anti-Draghi. D’altronde anche i più irriducibili si dicono “pronti a sfilarsi”. In pista per la guida del Movimento potrebbe rimanere invece Danilo Toninelli. L’ex ministro, che ha difeso le ragioni del no, commenta: “Il voto va rispettato”.Peccato però che l’ala ribella ormai conti circa 10-15 senatori e 20-25 deputati.

loading...

Check Also

Omicidio Cerciello Rega, chiesto l’ergastolo per i due giovani americani

Condannare Finnegan Lee Elder e Gabriel Natale Hjorth alla pena dell’ergastolo con isolamento diurno per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *