Home / STORIE DI SPORT / Lutto nel mondo del calcio: Santiago Garcia si è suicidato a 30 anni

Lutto nel mondo del calcio: Santiago Garcia si è suicidato a 30 anni

Il mondo del calcio argentino e non solo è sotto choc per la morte di Santiago Garcia, attaccante 30enne in forza al Godoy Cruz, squadra di prima divisione. L’uruguaiano è stato trovato morto nel suo appartamento di Mendoza e secondo le prime ricostruzioni fornite dal quotidiano argentino El Clarin il ragazzo si sarebbe tolto la vita nella mattinata di sabato 6 febbraio.

Garcia soffriva da tempo di un’acuta depressione che è sfociata purtroppo nel gesto più estremo, ovvero il suicidio.

La ricostruzione

A trovare il corpo di Santiago sono state le forze dell’ordine che, avvertite dai familiari per la sua prolungata scomparsa da circa tre giorni, hanno trovato Garcia riverso sul pavimento. Non sono ancora note le cause del decesso ma accanto alla salma dell’ex calciatore è stata ritrovata un’arma da fuoco.

Pare che il 30enne uruguaiano soffrisse da tempo di depressione al punto di prendersi una prolungata pausa dall’attività agonisttica dal mese di dicembre 2020 per sottoporsi anche ad un trattamento psichiatrico. L’ultima gara di Garcia, infatti, risale proprio al 19 dicembre del 2020.

Garcia è cresciuto tra le fila del Nacional Montevideo e nel corso della sua carriera ha vestito le maglie di Athletico Paranaense, Kasimpasa e River Plate. Santiago non si era preso solo una pausa di riflessione dall’attività agonostica ma era addirittura sul punto di rescindere il suo contratto con il Godoy tanto che il suo agento Daniel Fonseca, ex attaccante di Napoli e Juventus, aveva già sul tavolo diverse proposte per il suo assistito. La sua morte ha fatto subito il giro del mondo ed ha scosso e non poco l’Argentina per un gesto estremo, inaspettato e terribile.

loading...

Check Also

Juventus nei guai: Ronaldo va al Manchester City. Pronto per lui l’ennesimo stipendio da nababbo

Tutto pronto per l’addio di Cristiano Ronaldo alla Juventus. Le indiscrezioni che arrivano da Torino …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *