Home / NEWS / Conte seppellito in diretta nazionale: la tua compravendita di senatori è uno schifo

Conte seppellito in diretta nazionale: la tua compravendita di senatori è uno schifo

“Mentre in Parlamento assistiamo a un autentico scandalo, che è quello del tentativo di far passare delle persone non su un’idea ma su una gestione opaca delle relazioni personali e istituzionali, alla creazione di gruppi improvvisati, noi siamo qui oggi a dire con forza che abbiamo rinunciato alle nostre poltrone”: a parlare è il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, in un video su Facebook. Secondo l’ex premier, che risponde a chi lo critica per aver aperto una crisi nel momento sbagliato, sono tre i campi in cui bisogna intervenire per evitare il crollo definitivo del nostro Paese.PUBBLICITÀ

Renzi parla di settore economico, sanitario ed educativo: “Ci sono le condizioni per ripartire. L’Europa ha messo 209 miliardi a disposizione. Vorrei urlare questo concetto: o decidiamo adesso di investire queste risorse o tra un anno sarà tardi. Per questo chiediamo una svolta nella politica economica del paese e di sbloccare  le infrastrutture. E di smetterla di inondare soldi a pioggia in mance e marchette. Il primo  elemento di crisi è quello economico”.

Sulla questione sanitaria, poi, il leader del partito di Italia Viva ha spiegato: “Il tempo per organizzare la vaccinazione di massa è adesso. Bisogna avere l’organizzazione territoriale nelle farmacie per far sì che la vaccinazione di massa funzioni quando arrivano le dosi”. E ancora: “La terza emergenza del nostro paese, che per me è la prima, è quella educativa. La didattica a distanza non è la soluzione.I banchi a rotelle sono una presa in giro”.

loading...

Check Also

Riconosci questo spazzino? La sua voce ti è sicuramente familiare: ha raccontato per anni le gesta di grandi campioni in tv

L’INCREDIBILE STORIA DEL TELECRONISTA DEL CICLISMO DI EUROSPORT, SALVO AIELLO, FINITO A FARE LO SPAZZINO: …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *