Home / NEWS / Come nelle vere dittature: lo Stato d’emergenza sarà prorogato fino al 31 luglio

Come nelle vere dittature: lo Stato d’emergenza sarà prorogato fino al 31 luglio

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, sta valutando l’ipotesi di prorogare lo stato d’emergenza fino al 31 luglio 2021. La misura permetterebbe all’esecutivo, e a chi lo guida, maggiore libertà di movimento in una modalità già in passato fortemente criticata dalle opposizioni, con Salvini e Meloni sugli scudi.

Già nel corso della conferenza stampa di fine anno Conte aveva annunciato la sua intenzione di prolungare l’emergenza di altri sei mesi.

Stato d’emergenza prorogato al 31 luglio

Stando a quanto riferito da Il Messaggero, sarebbero due le alternative sul tavolo in merito allo Stato d’emergenza. Nella prima, meno probabile, potrebbe essere prolungato idealmente fino al 31 marzo, nella secondo, quella favorita da Conte, fino al 31 luglio.

La decisione verrà presa all’interno della maggioranza e qui potrebbe crearsi un nuovo scontro con Italia Viva, dichiaratasi molto spesso contraria a questa modalità di lavoro.

Nell’ipotesi del 31 marzo ricadrebbero una serie di scadenze che il governo ha già fissato nel Decreto Milleproroghe, come ad esempio la gestione emergenziale dello smart workink. Rappresenterebbe un limite di tempo più prossimo e dunque più facilmente valutabile in riferimento ad una proiezione dell’emergenza.

Nel caso del 31 luglio la scadenza verrebbe prolungata di ben 6 mesi, ovvero il massimo complessivo previsto dal Codice della Protezione Civile che regola la misura ammettendo che questa venga prorogata solo di 12 mesi e poi di altri 12, con la seconda dilazione che va però conteggiata rispetto alla prima.

loading...

Check Also

Gradimento degli italiani: Conte primo ma in continua discesa. Ultimo Matteo Renzi

Secondo gli ultimi sondaggi realizzati da Nando Pagnoncelli per il Corriere della Sera Matteo Renzi tra i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *