Home / NEWS / “Era sana, vogliamo risposte” Infermiera muore improvvisamente a sole 48 ore dalla somministrazione del vaccino Pfizer

“Era sana, vogliamo risposte” Infermiera muore improvvisamente a sole 48 ore dalla somministrazione del vaccino Pfizer

La donna è stata trovata morta nell’abitazione del suo compagno a Trofa, nei pressi di Porto. Due giorni prima aveva ricevuto il vaccino anti-Covid della Pfizer. La famiglia: “Era sana, vogliamo risposte“.

Sta diventando un caso in Portogallo la morte improvvisa di un’infermiera 41enne, Sonia Acevedo, deceduta per cause ancora sconosciute due giorni dopo aver ricevuto la prima dose del vaccino anti-Covid della Pfizer.

La donna è stata ritrovata senza vita in casa del suo compagno a Trofa, cittadina nei pressi di Porto, il primo dell’anno.

Due giorni prima era stata sottoposta all’iniezione del siero contro il Covid sviluppato da Pfizer e BioNtech, come gli altri membri del personale sanitario dell’Istituto Portoghese di Oncologia di Porto.

Sui social aveva pubblicato anche una sua foto con la mascherina e un messaggio di speranza: “Vaccinata contro il Covid-19”.

Dopo la vaccinazione non aveva riscontrato alcun effetto collaterale. Soltanto, ha raccontato una dei due figli della donna ai giornali locali, un po’ di dolore nella zona dell’iniezione.

Stessa versione fornita dal padre dell’infermiera, Abilio Acevedo, che al quotidiano portoghese Correio da Manha, ha assicurato che sua figlia era sana e che “non aveva alcun problema di salute”.

La famiglia, per questo, ha chiesto alle autorità competenti “risposte” sul decesso dell’operatrice sanitaria 41enne originaria di Maia, città vicino Porto dove viveva con i due figli, che da più di dieci anni lavorava nel reparto pediatrico dell’Istituto oncologico della città del nord del Portogallo.

loading...

Check Also

Televisione in lutto. Se n’è andata a soli 38 anni, da anni lottava contro un male oscuro

Lutto nel mondo della televisione, muore la star dei reality show britannici. Appena 38 anni …

Un commento

  1. Il covid ha la mortalità di una banale influenza, il vaccino sperimentale invece fa subito strage di CAVIE e col tempo altre cavie moriranno: “fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio” e chi si fida di Conte, Renzi, Zaia, Bill Gates, Bergoglio, dei media, dei giornalisti… è veramente un incurabile credulone.
    Comunque la Merkel e la UE volevano vaccinare CONTEMPORANEAMENTE in tutta Europa la popolazione perchè SAPEVANO che i morti e gl’invalidi sarebbero stati molti e temevano che anche le CAVIE più fiduciose, poi si sarebbero rifiutate di sottoporsi al vaccino sperimentale.
    A questo medico cavia, ieri inocularono il vaccino sperimentale:
    Medico greco di 54 anni finisce in terapia intensiva 3 ore dopo il vaccino Pzifer
    P.S.
    Nota Bene che Pfizer sapendo di vendere un prodotto potenzialmente mortale, se ne lava le mani, vi fa firmare una rinuncia ad ogni azione legale, così se rimanete paralizzati, se vi verrà un cancro, o se crepate subito, Pfizer non sgancerà un centesimo

Rispondi a Re Patàn Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *