Home / NEWS / Regioni, arriva il cambio di colore. La decisione del governo nelle prossime ore: da rosse passano ad arancione

Regioni, arriva il cambio di colore. La decisione del governo nelle prossime ore: da rosse passano ad arancione

Il colore dell’Italia potrebbe cambiare nelle prossime ore: è prevista per domani pomeriggio, dopo la cabina di regia, la riunione del Comitato tecnico scientifico per l’analisi dei dati sulla situazione epidemiologica. Il Cts si confronterà sull’andamento del contagio da coronavirus. Nei prossimi giorni sono attese novità anche per quanto riguarda la suddivisione dell’Italia in zone, con Lombardia e Piemonte che potrebbero passare da quella rossa a quella arancione con conseguente allentamento di regole e misure.

Le due Regioni attualmente in zona rossa potrebbero passare già nei prossimi giorni alla fascia intermedia di rischio Covid, con conseguente allentamento di regole e misure. “Ci stiamo confrontando col Governo. Non so se partiremo il lunedì oppure già il sabato. Ma noi siamo pronti”, ha detto ieri l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, soffermandosi sulle tempistiche dell’eventuale passaggio che dovrebbe essere richiesto domani dalla Lombardia. “Lo sforzo dei lombardi ha dato quei risultati che oggi sono sotto gli occhi di tutti”. (Continua a leggere dopo la foto)

Sembrerebbe invece non essere ancora arrivato il momento per un allentamento nelle altre regioni rosse, che trascorse tre settimane minime necessarie, avrebbero in teoria la possibilità di cambiare colore: Valle d’Aosta e Calabria. Su quest’ultima pesa un tracciamento completamente saltato. Mentre la regione alpina non è ancora riuscita a far calare la pressione sulle terapie intensive. Incerta la situazione di Puglia e Sicilia, entrambe per il momento arancioni. Nella prima si registra una forte frammentazione provinciale con Foggia e Barletta-Andria-Trani più colpite dal contagio rispetto ad altri territori. L’indice lucano di contagio è ora il più alto (1,46) in Italia e di conseguenza nei prossimi giorni la regione potrebbe passare in zona rossa, anche se andranno verificati pure tutti gli altri parametri, a cominciare da quello dei posti ancora a disposizione nelle terapie intensive. Per ora, la certezza è che in tutte le scuole di ogni ordine e grado la didattica a distanza resterà obbligatoria fino al prossimo 3 dicembre.

loading...

Check Also

Rai nella bufera: Corona cacciato senza motivo, nessuno muove un dito dopo le infamanti parole di Cicciobombo Friedman

Brunella Bolloli per “Libero quotidiano” Il direttore di Raiuno, Stefano Coletta, martedì sarà “a rapporto” in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *