Home / NEWS / Travaglio oltre ogni limite della vergogna: cosa scrive pur di difendere il figlio di Grillo indagato per stupro di gruppo

Travaglio oltre ogni limite della vergogna: cosa scrive pur di difendere il figlio di Grillo indagato per stupro di gruppo

Marco Travaglio in soccorso di Ciro Grillo, il figlio di Beppe Grillo che rischia il processo per violenza ai danni di una ragazza nella sua villa in Sardegna un anno e mezzo fa. A causa dei tempi particolarmente “dilatati”, Alessandro Sallusti e il Giornale hanno inserito il rampollo tra gli “indecenti” (gli altri sono i grillini Nicola Morra e Chiara Appendino) e il direttore del Fatto quotidiano fa scattare subito l’allarme rosso.

LEGGI ANCHE: “Grillo Jr, trovata la foto con i suoi genitali nella faccia della presunta vittima

Nel suo editoriale domenicale, Travaglio si scatena in una serie di riferimenti velenosissimi, ovviamente a Silvio Berlusconi. Ciro Grillo, sottolinea, “è un giovane privato cittadino indagato per presunti reati sessuali, che ha la sfortuna di non essere iscritto a Forza Italia (altrimenti sarebbe un martire del moralismo togato), di non risiedere a villa San Martino (sennò la presunta vittima sarebbe la nipote di Mubarak) e per giunta di essere figlio di Beppe Grillo”. Non una parola, ovviamente, su quello ch non torna nella vicenda.

loading...

Check Also

Bassetti come Mastrota! Cosa è arrivato a dire oggi per terrorizzare chi rifiuta il vaccino

“È un vaccino nuovo anche per noi”. Matteo Bassetti non si stupisce dello scetticismo ancora presente in …

Un commento

  1. Le affermazioni di Marco Travaglio non mi sono piaciute, perchè se uno è colpevole di avere commesso un reato, è perchè ha fatto qualcosa che non doveva fare e, non perchè esistono Forza Italia e Berlusconi.
    Per il resto, spero che la magistratura faccia luce sul tristissimo accaduto e, se Ciro Grillo è realmente colpevole è giusto che paghi, senza venire difeso a priori in modo inappropriato da chi non ha i meriti per farlo, se non altro perchè non c’era.
    Per quel che concerne Berlusconi vale lo stesso discorso…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *