Home / BENESSERE / Quante volte al giorno (o a settimana) fai la cacca? Ecco quanta dovresti farne per essere ”normale”

Quante volte al giorno (o a settimana) fai la cacca? Ecco quanta dovresti farne per essere ”normale”

Quante volte al giorno vai al bagno? Sei una persona regolare? O soffri di stitichezza? Ma soprattutto quante volte è normale (o anormale) andare al bagno? Ovviamente la risposta dipende da numerosi fattori. Sono molte le persone che si interrogano sulla normale frequenza di defecazione, preoccupate che il numero di evacuazioni quotidiane sia insufficiente (o eccessivo). Innanzitutto cerca di essere meno maniacale e sappi che non solo andare al bagno ogni giorno è sinonimo di salute.

Alcune persone, infatti, si considerano stitiche sulla base di un malessere puramente soggettivo. Per questo assumono lassativi che, però, modificano gli equilibri corporei. Infatti i soggetti “fissati” che assumono lassativi ed evacuano, pretendono di evacuare anche il giorno successivo ignorando che dopo la defecazione indotta, è necessario un intervallo di tempo di qualche giorno prima che nel tratto intestinale si accumulino di nuovo le scorie. (Continua a leggere dopo la foto)

La normale frequenza di defecazione varia ampiamente tra le persone sane: alcuni soggetti possono produrre tre evacuazioni a settimana, mentre altri possono averne tre al giorno. All’interno di questo range la funzionalità di eliminazione delle scorie fecali può considerarsi normale.

1) In genere, una frequenza di evacuazioni fecali inferiore ai tre episodi settimanali non è sufficiente per parlare di stitichezza; un soggetto affetto da stipsi, infatti, lamenta anche altri sintomi e segni (la sensazione di incompleto svuotamento intestinale, difficoltà e gli sforzi per evacuare, l’evacuazione di feci dure e la necessità di manovre evacuative digitali) in almeno una defecazione su 4.

(continua dopo la foto)

2) La frequenza di evacuazione può variare nel corso del tempo, in relazione alle abitudini dietetiche e alla situazione ambientale e psicologica. È comune percepire un diradarsi delle defecazioni quando ci si reca in località turistiche per villeggiatura. Un classico, no?! Quindi non sentirti perso se non la fai se non quando torni a casa…ADLa evolución del estilo de los niños: descubre las novedades pensadas para ellosUnited Colors of BenettonAdv

3) Se le feci hanno un aspetto e una consistenza normale, anche una frequenza di evacuazione eccessiva o insufficiente, è considerata fisiologica. Viceversa, se le feci mostrano variazioni cromatiche (sono particolarmente chiare o scure), di consistenza (acquose o troppo dure) oppure di forma, è bene sottoporsi ad un controllo medico per identificare le cause di quella che molto probabilmente è spia di un problema a livello gastro-intestinale.

loading...

Check Also

Coronavirus, “più morti in Italia collegate a antibiotici?”. Parla la virologa Capua

C’è correlazione medica tra il numero di morti in Italia così elevato (rispetto alla Cina) …

Un commento

  1. Mi affido alla saggezza degli antichi:”Defecatio matutina bona tam quam medicina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *