Home / NEWS / Mentre l’Italia torna ad essere tutta chiusa Lamorgese tiene spalancati i nostri porti: 2mila clandestini in soli 4 giorni

Mentre l’Italia torna ad essere tutta chiusa Lamorgese tiene spalancati i nostri porti: 2mila clandestini in soli 4 giorni

Quasi 2 mila clandestini in 3 giorni. L’Europa è sotto attacco islamista. L’Italia, per difendersi, spalanca i porti. Lampedusa è una polveriera. Ieri, all’ora di pranzo, nel centro d’accoglienza erano stipati 1.263 richiedenti asilo, 10 volte la capienza massima. Un pericolo sociale oltre che sanitario. Tredici sbarchi tra la notte e il primo pomeriggio: 727 immigrati, perlopiù tunisini, giunti indisturbati in Sicilia a bordo di imbarcazioni di diverse dimensioni. Hanno approfittato del mare calmo. Le condizioni, stando al meteo, rimarranno tali nei prossimi 2-3 giorni. È presumibile che nel Mediterraneo il copione sarà lo stesso. La prima barca è arrivata al molo Madonnina a cavallo tra lunedì e martedì. Un’ora dopo la seconda. Alle 2.30 una motovedetta della Finanza ne ha intercettata una terza. 

Nel frattempo, a terra, sempre vicino al molo Madonnina, i carabinieri hanno bloccato 16 extracomunitari: nessuna traccia dell’imbarcazione, il che fa pensare che siano stati scaricati da trafficanti lesti a ripartire per il Nord Africa. Alle 4 un nuovo approdo. All’alba un’altra motovedetta della Finanza ha sbarcato al molo Favarolo 94 immigrati soccorsi 3 miglia a Sud di Lampedusa mentre si trovavano su una barca di 10 metri. Avanti così per tutto il giorno. Alarm Phone, il centralino per le operazioni di recupero in mare, continua a segnalare barche colme di migranti: pane per i denti delle Ong. «È il momento di fermare le polemiche», ha detto lo scorso fine settimana il ministro dell’Interno Lamorgese dopo che il tunisino Brahim, arrivato a Lampedusa il 20 settembre e destinatario il 10 ottobre a Bari di un foglio di via ovviamente ignorato, ha ucciso a Nizza.

Fermare le polemiche, certo, che nell’ordine delle priorità del governo vengono prima dei clandestini e di potenziali terroristi: è evidente che tra gli irregolari ci sono anche brave persone, ma a fronte di numeri simili è statisticamente probabile che ci siano anche criminali. Salvini a seguito dell’attentato di Nizza aveva accusato di lassismo la titolare del Viminale invitandola a dimettersi. Libero ha invocato in prima pagina le dimissioni della signora. La quale non ci ha pensato nemmeno. Di più: ha scaricato su Salvini la responsabilità dell’imperversare dei clandestini, ché i decreti Sicurezza – ha detto – hanno creato insicurezza.

loading...

Check Also

A processo per corruzione: Sarkozy inizia a pagare i tanti crimini commessi da Presidente.

L’ex presidente francese, Nicolas Sarkozy, è al banco degli imputati nel processo in cui è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *