Home / NEWS / Torino, dopo la devastazione della scorsa notte arrestati alcuni vandali e recuperata la merce rubata in centro: chi erano i responsabili? Guarda che combinazione

Torino, dopo la devastazione della scorsa notte arrestati alcuni vandali e recuperata la merce rubata in centro: chi erano i responsabili? Guarda che combinazione

Rabbia, saccheggi e devastazione in centro a Torino. Guerriglia urbana nelle strade

Fermate dieci persone, cinque sono ultras di Juventus e Torino.  Una saldatura tra tifosi e bande arrivate dalle periferie. Tre feriti, due poliziotti e un fotoreporter  colpito da una bottiglia scagliata dai manifestanti.

Monta la tensione in piazza Castello, durante una delle due manifestazioni indette questa sera in città a distanza di mezz’ora una dall’altra. In centro, a seguito di un tam tam sui social, ha cominciato a raccogliersi un gruppo di circa cinquecento persone. Una parte di piazza con in mezzo gli ultrà ha lanciato fumogeni e bottiglie contro le forze di polizia schierate davanti alla Regione Piemonte.
Manifestazione a Torino, negazionisti senza mascherina in piazza: “Le ambulanze girano a vuoto”

Lancio di bombe carta contro la polizia. Scattano le prime cariche. I cinquecento manifestanti si sparpagliano cercando di raggiungere via Po. Cestini rovesciati e dati alle fiamme, monopattini gettati per aria, vetrine infrante in via Roma. La tensione sale mentre i manifestanti si disperdono per le strade del centro, prima di tornare verso il centro della piazza.

Un fotoreporter è rimasto ferito da una bottiglia lanciata dai manifestanti: è stato necessario l’intervento del 118, che lo ha trasportato al pronto soccorso. Altri due feriti sono poliziotti.
Dieci persone sono state fermate, cinque sono ultras della Juventus e del Torino; la loro posizione è ora al vaglio della Questura. Sono stati fermati per resistenza aggravata a pubblico ufficiale, travisamento e danno di oggetto. Al vaglio della Digos, invece, la posizione per l’ipotesi di devastazione. Sono tutti pregiudicati e nessuno di loro ha un’attività commerciale.

Rabbia, saccheggi e devastazione in centro a Torino. Guerriglia urbana nelle strade

Due negozi della centralissima via Roma sono stati devastati da gruppi di manifestanti costituiti da ultras e bande, soprattutto di stranieri, arrivate dalla periferia. In un caso, un gruppo, dopo aver sfondato la vetrata d’ingresso, si è introdotto all’interno e si è dato al saccheggio. La polizia è riuscita però a recuperare per intero la refurtiva: l’ha trovata nei due borsoni che portavano con sé due nordafricani bloccati da una Volante

loading...

Check Also

“Ecco perché tossiva. Non aveva alcun telefonino”. La versione di Lilli su Conte, ma qualcosa proprio non torna

Lilli Gruber vuota il sacco sul tema del giorno: la tosse del premier. La conduttrice di Otto e …

Un commento

  1. il REGIME che comprende la finta opposizione, usa le bande di delinquenti provocatori, per delegittimare il Popolo ed avere la scusa per chiedere, instaurare uno stato di polizia ancora più feroce… è un modo di agire già visto, messo in pratica da ogni DITTATURA.
    L’ARBITRARIETA’ con cui il REGIME agisce, cade nel ridicolo: leggo che alcuni sono stati ARRESTATI con l’accusa di TRAVISAMENTO, ovvero di INDOSSARE LA MASCHERINA (!!!)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *