Home / NEWS / Assembramento e massacro, Livorno, per due vigili finisce in tragedia. Hanno preso una valanga di mazzate: ricoverati d’urgenza

Assembramento e massacro, Livorno, per due vigili finisce in tragedia. Hanno preso una valanga di mazzate: ricoverati d’urgenza

Due vigili urbani finiti al pronto soccorso con costole fratturate e 20 giorni uno con alcune costole fratturate e 20 giorni di prognosi e l’altro refertato con sette giorni.  E’ venuto a Livorno nel pomeriggio di martedì 20 ottobre in piazza Attias.Dopo una segnalazione di assembramento si è scatenato l’inferno, quando 50 ragazzi si sonno scagliati contro le forze dell’ordine con calci, sassi e bastoni.

I carabinieri hanno poi denunciato alla procura dei minori di Firenze un 17/enne per resistenza e rifiuto di fornire le proprie generalità che è stato anche multato con 400 euro dato che non indossava la mascherina. Sono tuttora in corso le indagini per identificare gli altri ragazzi, in tutto sarebbero una cinquantina, che si sono resi responsabili dell’aggressione agli agenti e dei danneggiamenti alle auto delle forze dell’ordine. 

loading...

Check Also

Sangue buttato via da donatori vaccinati, Montesano dopo le smentite pubblica un documento choc che smentisce l’Avis

🔴IL DUBBIO DI UN DONATORE🔴 Di Enrico Montesano da Facebook Buonasera AMICI miei, Vi ringrazio …

Un commento

  1. Ma che strano, devo aver letto male: al divieto di assembramento, una “regola” di chiaro stampo STALINISTA, soltanto 50 giovani si sono ribellati ed hanno pestato quelli della STASI, o era l’NKVD, la CEKA… oppure il divieto di assembramento era FASCISTA ed hanno pestato quelli della GESTAPO?
    La Meloni si conferma d’essere una NEMICA DEL POPOLO, COMPLICE del Governo golpista di grilli rossi.
    Le forze dell’ordine dovrebbero servire i cittadini e difendere la Repubblica, non servire il regime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *