Home / NEWS / ‘Diamo pieni poteri a Bertolaso’ Emergenza virus, dal big della maggioranza la proposta più sensata degli ultimi mesi

‘Diamo pieni poteri a Bertolaso’ Emergenza virus, dal big della maggioranza la proposta più sensata degli ultimi mesi

Il deputato di Italia Viva Michele Anzaldi lancia una pesante spaccatura all’interno della maggioranza bocciando di fatto il premier Giuseppe Conte che invita “a dimettersi e tornare a fare il professore”. Ed è convinto, spiega in un’intervista al quotidiano Il Tempo, che Guido Bertolaso si “l’unico” in grado di guidare una task force  in grado di contrastare le difficoltà cui si va incontro in questa pandemia. Secondo Anzaldi manca  un piano di coordinamento “discutiamo di autobus con l’80% di passeggeri. Che vuol dire? Chi controlla? Mascherine si, mascherine no. Non c’un piano”.

Critico anche sui dpcm, “innanzitutto, prima i Dpcm si firmano e poi si fa la conferenza stampa”, dice, “Invece, l’altra sera, il premier ha annunciato il provvedimento, poi ha visto la rivolta dei sindaci e ha subito modificato decreto. Nel merito, invece, cosa è cambiato? Che vuol dire in un decreto “si raccomanda…”. Viviamo solo di comunicazione ma il fatto è che siamo in guerra”. E alla domanda chi ha sbagliato deve dimettersi risponde che devono dimettersi “tutti quelli che in questi sei mesi hanno fatto solo comunicazione, una conferenza stampa al giorno, che hanno detto che andava tutto bene e tutto era sotto controllo ma che alla luce dei fatti, hanno fallito. Anche il presidente del Consiglio deve dimettersi e tornare a fare il Professore”. Quanto allaposizione di Italia Viva nel governo spiega di doversi rimettere Voi siete  “a ciò che decide il mio partito e in democrazia contano i voti”. 

Guido Bertolaso a Quarta Repubblica contro Conte e Arcuri: “È stato messo lì ma non sa nulla”

Si parla ancora di coronavirus a Quarta Repubblica, il programma di Rete 4. E chi meglio di Guido Bertolaso può spiegare quanto sta realmente accadendo in Italia. L’ex direttore del Dipartimento della Protezione Civile è stato chiamato da Nicola Porro per rispondere alle critiche che lo hanno visto protagonista nella prima ondata. Giornalisti come Marco Travaglio e politici del Pd e del M5s hanno duramente attaccato la realizzazione, da lui pensata, di un nuovo ospedale, quello della Fiera di Milano. Una costruzione che ai cittadini non è costata un euro, nata con soli soldi privati e che fa di Bertolaso, più ancora di quanto già non lo fosse, un veterano del suo mestiere.

“Quando incontravo i presidenti di Regione – ha raccontato al conduttore di Mediaset – mi dicevano che correvo troppo, che non riuscivano a starmi dietro”. Meglio così per il funzionario, visto che siamo in una situazione di emergenza. “Questa è la più drammatica e difficile emergenza della storia della Repubblica italiana, è la peggiore di tutte perché è mondiale”. Poi la frecciatina a Domenico Arcuri,commissario per l’emergenza, ora addetto alla ripartenza della scuola: “Lui è stato messo lì, ma è come se mettessero me all’Agenzia delle Entrate e mi chiedessero dell’Irpef di cui io non so nulla. Anche Arcuri non sa nulla di tamponi e vaccini”.

loading...

Check Also

Sangue buttato via da donatori vaccinati, Montesano dopo le smentite pubblica un documento choc che smentisce l’Avis

🔴IL DUBBIO DI UN DONATORE🔴 Di Enrico Montesano da Facebook Buonasera AMICI miei, Vi ringrazio …

Un commento

  1. La storiella di Bertolaso a capo di tutto, come un Super-Duce con “pieni poteri” serve a prepararci al GOVERNO DI UNITA’ NAZIONALE con TUTTI a bordo, tanto, tutti i politici prendono ordini dalle stesse elitè dunque dicono e fanno le stesse cose, anzi, la finta opposizione è ancora più “realista del Re” vuole il coprifuoco, la chiusura di intere regioni, vuole far fallire l’Italia più in fretta dei compagni al governo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *