Home / NEWS / Macron costretto ad ammetterlo: il prof decapitato è vittima del terrorismo islamico

Macron costretto ad ammetterlo: il prof decapitato è vittima del terrorismo islamico

“Un nostro connazionale – ha detto il presidente francese Emmanuel Macron sul luogo della decapitazione del professore di storia – è stato assassinato perché insegnava, perché ha predicato a degli allievi la libertà d’espressione, la libertà di credere e quella di non credere. Il nostro connazionale – ha detto Macron, visibilmente emozionato – è stato vigliaccamente attaccato, è stato la vittima di un chiaro attentato terrorista islamico”. 

Stefano Montefiori per www.corriere.it

Un uomo è stato ucciso intorno alle 17 nel comune di Conflans Sainte-Honorine, nelle Yvelines, a circa un’ora da Parigi, per strada accanto a una scuola. L’assassino, di nazionalità algerina, nato nel 1972, lo ha decapitato con un coltello gridando «Allah Akhbar». La polizia è stata subito avvertita mentre l’assalitore è scappato a piedi in un comune vicino, à Eragny. Quando è stato raggiunto dagli agenti ha rifiutato di arrendersi e ha continuato a brandire il coltello. A quel punto è stato ucciso dai poliziotti che hanno sparato una decina di colpi.

Il movente

La vittima è un professore di storia, Samuel P., che nei giorni scorsi aveva mostrato in una classe di liceo le vignette di Maometto pubblicate da Charlie Hebdo, in occasione del processo contro i responsabili della strage del 7 gennaio 2015. La spiegazione del professore, nel corso di una lezione sulla libertà di espressione, aveva suscitato le proteste e le minacce dei genitori di alcuni studenti.

loading...

Check Also

Lamorgese non conosce la vergogna! Chi ha il coraggio di attaccare dopo la figuraccia mondiale del terrorista di Nizza accolto in Italia con tutti gli onori

Luciana Lamorgese su Nizza: “Brahim, nessuna segnalazione dagli 007. Caso simile ad altri, perché Salvini …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *